Alcune considerazioni sugli Elfi Domestici

(anche "Some Thoughts on House-Elves" by Douglas Moran)
    Pagina Catalogata come Supposizioni, teorie, approfondimenti

Testo tradotto (italiano)
Testo originale (inglese)

Torna in cima





Testo tradotto (italiano) link



« «Un giorno» disse Hermione, esasperata, «leggerai Storia di Hogwarts, e forse ti ricorderai che non ci si può Materializzare o Smaterializzare nella scuola”
(Harry Potter e l’Ordine della Fenice,capitolo 23)
»


« «Non può essersi Smaterializzato!» gracidò la Umbridge. «È impossibile dentro la scuola…»
»


« Piano, esitante, Harry parlò nel buio.
«Kreacher!»
Si udì un sonoro crac, e uno scalpiccio e degli strilli riempirono la stan-
za silenziosa. Ron si svegliò con un guaito.
«Che cosa...?»
…..Due elfi domestici si rotolavano sul pavimento
»


Mentre la guerra contro Voldemort stava per scoppiare, con i Dissenanatori in libertà (e in aumento) (HPPM1), i giganti portavano guai (HBP1), i Mangiamorte fuggiti usando le Maledizioni Senza Perdono e, soprattutto, Voldemort stesso aveva riconquistato il suo pieno potere, sarà dura per i Maghi in generale e Harry, Ron e Hermione in particolare, trionfare. Ma mentre Voldemort mantiene la sua presa su persone e creature per paura e intimidazione, senza avere amici stretti (HPPM17), nel corso degli anni, Harry si è guadagnato una vasta gamma di alleati al suo fianco attraverso il potere dell’amicizia, della fedeltà , e dell'amore.

Naturalmente ci sono Ron, Hermione e Ginny (per non parlare del resto dei Weasley), così come altri amici di Harry a Hogwarts (per esempio Neville e Luna). Ma ancora di più, Harry ha guadagnato l'affetto e la fiducia dei Centauri (Fiorenzo), dei mezzigiganti (Grawp) e dei giganti (Hagrid e, probabilmente, Madame Maxime), una fenice, i Thestral e un lupo mannaro.
Ma c'è anche una razza di creature, creature che non hanno amore per Voldemort (HPCS2) e uno di questi ha un enorme rispetto e ammirazione per Harry, che sono potentemente magici e potrebbero svolgere un ruolo importante nel libro finale: gli elfi domestici.

Prendiamo in considerazione le citazioni all'inizio di questo saggio. Come nota di Hermione e della Umbridge, maghi e streghe - anche quelli potenti come Silente - non possono materializzarsi e smaterializzarsi all'interno di Hogwarts (almeno, senza l'aiuto di Fanny). Eppure, Kreacher e Dobby non solo possono farlo, possono sentire Harry sussurrare i loro nomi da diversi piani lontani e appaiono immediatamente. Anzi, vale la pena notare che Dobby, il quale Harry non ha chiamato, lo ha sentito ed è venuto. (Anche se è probabile che Dobby sia apparso perché in quel momento stava combattendo con Kreacher) (HPPM19). Dobby nella sua ammirazione per Harry sembra aver creato una sorta di allarme magico che gli consente di sapere quando Harry lo chiama - non un semplice trucchetto con le carte, di sicuro!

Ci sono molti altri esempi che mostrano come possano essere i potenti gli elfi domestici.
Dobby fa levitare una torta senza pronunciare un incantesimo o utilizzare una bacchetta (HPCS2).
Mentre un mago avanzato (livello M.A.G.O., HPPM9) impara gli incantesimi non verbali, per quanto abbiamo visto, hanno sempre bisogno di una bacchetta, tuttavia Dobby levita la torta senza averne una. Abbiamo visto Dobby spazzare via Lucius Malfoy dai suoi piedi (con qualcosa che sembrava essere l’incantesimo Expelliarmus), ancora senza una bacchetta o un incantesimo a voce (HPCS18).
I pasti e le feste di Hogwarts sono presumibilmente preparati e serviti con la magia degli Elfi Domestici. E infine, è chiaro che il mondo magico è veramente intimorito dal potere degli elfi domestici, altrimenti perché applicherebbe una legge così rigorosa e rendere la pena così severa per un elfo che possiede e utilizza una bacchetta (HPCF9)?

Naturalmente ci sono incantesimi potenti che lavorano contro gli elfi di casa. È difficile trovare un elfo in servizio che parla contro il suo padrone, e la totale disobbedienza è apparentemente e completamente impossibile (HPPM3). Anche gli elfi sembrano (in generale) preferire una vita al servizio piuttosto che essere liberi (HPCF21) - Dobby è un'eccezione notevole. Anche così, con gli elfi che mostrano il livello di magia di una strega avanzata o di un mago senza una bacchetta, il Ministero e il Wizengamot dovevano aver sentito la necessità di mantenere qualcosa che avrebbe manifestato i loro poteri fuori dalle loro mani.

Quindi, se e quando Voldemort ordina i suoi giganti, i troll, i draghi, e chissà che altro - forse Schiopodi Sparacoda? - contro Harry e le altre persone che lo resistono, è bene sapere che Harry e il resto non sperano di affrontarli da soli, ma forse hanno la magia potente degli elfi domestici (rafforzata da speciali bacchette creati da un libero Olivander?) dalla loro parte, combattendo non per paura, ma piuttosto per l'amore e il rispetto per Harry e gli altri. Davvero una forza potente.




Torna in cima

Testo originale (inglese) link



“One day,” said Hermione, sounding thoroughly exasperated, “you'll read Hogwarts, A History, and perhaps that will remind you that you can't Apparate or Disapparate inside Hogwarts.”

(OP23)

“Well, he [Dumbledore] can't have Disapparated!” cried Umbridge. “You can't inside this school — ”

(OP27)

Quietly, tentatively, Harry spoke into the darkness.
“Kreacher?”
There was a very loud crack, and the sounds of scuffling and squeaks filled the silent room. Ron awoke with a yelp.
“What's going — ?”
. . . Two house-elves were rolling around on the floor in the middle of the dormitory . . . .
(HBP19)

As the war against Voldemort heats up, with Dementors on the loose (and breeding (HBP1)), giants stirring up trouble (HBP1), escaped Death Eaters using the Unforgivable Curses and, most of all, Voldemort himself having regained his full power, it's going to be tough sledding for Wizardkind in general, and Harry, Ron, and Hermione in particular, to triumph. But while Voldemort maintains his hold on people and creatures through fear and intimidation, having no close friends of his own (HBP17), Harry has, over the years, gained a fairly impressive array of allies on his side through the power of friendship, loyalty, and love.

There are of course Ron, Hermione, and Ginny (not to mention the rest of the Weasleys), as well as Harry's other friends at Hogwarts (for example, Neville and Luna). But even more, Harry has gained the affection and trust of Centaurs (Firenze), giants (Grawp) and half-giants (Hagrid and, probably, Madame Maxime), a phoenix, Thestrals, and a werewolf. But there is also a race of creatures, creatures who have no love for Voldemort (CS2), and one of whom has a huge amount of respect and admiration for Harry, who are powerfully magical in their own right, and could play a major role in the final book: the house-elves.

Consider the quotes at the beginning of this essay. As Hermione and Umbridge note, wizards and witches — even ones as powerful as Dumbledore — cannot Apparate and Disapparate inside Hogwarts (at least, not without Fawkes's help). And yet Kreacher and Dobby both can not only do so, they can hear Harry whisper their names from several floors away and appear almost instantly. Indeed, it is worth noting that Dobby, for whom Harry did not call, heard him and came as well. (Although it is possible that Dobby appeared because he was fighting with Kreacher at the time (HBP19).) Dobby in his admiration for Harry seems to have set up some sort of magical alert that lets him know when Harry calls him — not a simple card or coin trick, for sure!

There are a number of other examples that show how powerful house-elves can be. Dobby levitates a cake without speaking a spell or using a wand (CS2). While an advanced wizard (post-O.W.L. level, HBP9) learns unvoiced spells, so far as we have seen, they always need a wand, yet Dobby levitates the cake without either. Dobby is also seen blasting Lucius Malfoy off his feet (with something that appears to be the Expelliarmus hex), again without a wand or audible incantation (CS18). The meals and feasts at Hogwarts are presumably prepared and served using house-elf magic. And finally, it is clear that Wizardkind is very nervous about the power of house-elves, otherwise why would they pass such a stringent law and make the punishment so severe for an elf to possess and use a wand (GF9)?

There are of course powerful charms working against the house-elves. An elf in service finds it extremely difficult to so much as speak out against their master, and outright disobedience is apparently completely impossible (HBP3). Elves also appear (in general) to prefer a life of service to being free (GF21) — Dobby being a notable exception. Even so, with elves displaying the level of magic of an advanced witch or wizard without a wand, the Ministry and the Wizengamot must have felt it critical to keep anything that would magnify their powers out of their hands.

So if and when Voldemort arrays his giants, trolls, dragons, and who knows what else — perhaps Blast-Ended Skrewts? — against Harry and the other folks resisting him, it's good to know that Harry and the rest will hopefully not be facing them alone, but perhaps have the powerful magic of house-elves (enhanced by special wands created by a liberated Ollivander?) on their side, fighting not out of fear, but rather love and respect for Harry and the others. A powerful force indeed.








Info
Stai guardando TID 5160
(EID 46 - REV 1 By Marina_Lightwood)
August 8, 2017

R0 R1

5960 visualizzazioni

Modifica