Basilico

    Pagina Catalogata come Erbe e Piante

Aspetto
Nota
Etimologia
Usi e proprietÓ
Usi alimentari
CuriositÓ

Pianta erbacea aromatica appartenente alla famiglia delle Lamiaceae.

Torna in cima





Aspetto link


Presenta una radice a fittone (dove la radice primaria Ŕ pi¨ lunga delle radici laterali) e fusti eretti molto ramificati e legnosi alla base.
La corolla del fiore Ŕ bianca o rosea, lunga il doppio del calice.
Il frutto Ŕ formato da quattro piccoli acheni (frutti secchi) di colore bruno scuri.

Torna in cima

Nota link


Il basilico ha moltissimi tipi di varietÓ (ben trentacinque specie) e ne esistono anche di colore violetto.

Torna in cima

Etimologia link


Il nome del genere Ocimum deriva dal greco antico e viene interpretato come "pianta dal buon odore".
L'epiteto specifico Basilicum deriva sempre dal greco e significa "regale" a sottolineare le sue proprietÓ medicinali importanti e considerate sacre nell'antichitÓ.

Torna in cima

Usi e proprietÓ link


I fiori e le foglie sono utilizzate nelle pozioni cicatrizzanti, impacco profumato da applicare sulle ferite che ha anche potere antisettico e battericida.

Torna in cima

Usi alimentari link


Viene principalmente utilizzato nella cucina mediterranea dove viene largamente utilizzato per aromatizzare pomodori, zucchine, minestre, olio. L'olio essenziale viene inoltre utilizzato per liquori, profumi e saponi e per l'aromaterapia. L'impiego pi¨ famoso del basilico si trova nella preparazione del "pesto", che si trova lungo tutta la riviera ligure dell'Italia. I semi inzuppati d'acqua diventano gelatinosi e vengono utilizzati in una bevanda rinfrescante chiamata Cherbet tokhum.

Torna in cima

CuriositÓ link


In India la specie Ocimum tenuiflorum Ŕ considerata una pianta sacra nella religione buddista e non viene utilizzata in alimentazione.









Info
Stai guardando TID 810
(EID 8 - REV 1 By Shireen_Firewet)
September 18, 2014

R0 R1

5101 visualizzazioni

Modifica