Cannella

    Pagina Catalogata come Erbe e Piante

Aspetto
Parte utilizzata
Produzione
Usi e proprietà
Curiosità

Spezia dalle proprietà digestive e dal gradevolissimo sapore.

Torna in cima





Aspetto link


La cannella viene ricavata dalla corteccia di un piccolo albero sempreverde, il Cinnamomum Zeylanicum, appartenente alla famiglia delle Lauraceae; la pianta possiede foglie lucide e piccoli fiori bianchi raccolti in pannocchie.

Torna in cima

Parte utilizzata link


La spezia non si ricava dal frutto o dal seme, ma dal fusto o dai ramoscelli che, dopo essere stati liberati dal sughero esterno, assumono il classico aspetto di una pergamena dal colore nocciola.

Torna in cima

Produzione link


La cannella è ottenuta essiccando la parte interna della corteccia di due diverse piante e tutto ciò avviene manualmente. I getti dei rami giovani vengono recisi alla base, vengono levigati e battuti per staccarne la corteccia, che viene poi tagliata. Le parti così ottenute vengono unite per lunghezza e riempite con briciole della stessa qualità per mantenerne la forma cilindrica.
La cannella viene quindi arrotolata e messa al sole per l'essiccazione.
Il prodotto finale è quindi una spezia dalla scorza di colore marrone chiaro sottile ed arrotolata da entrambe le parti, a formare così un doppio cilindro.

Torna in cima

Usi e proprietà link


È utilizzata sia per realizzare elisir digestivi sia per aromatizzare cibi e bevande.

Torna in cima

Curiosità link


I Cinesi ne facevano uso già nel 2.700 a.C. per curare la febbre.
Gli Egiziani la utilizzavano per le imbalsamazioni sin dal 2000 a.C. Consacrata al sole, la consideravano una pianta divina al pari dell’incenso e della mirra.
Gli antichi greci e latini, invece, la utilizzavano come spezia, come profumo e come pianta medicinale per curare i problemi di digestione.








Info
Stai guardando TID 814
(EID 8 - REV 1 By Shireen_Firewet)
September 18, 2014

R0 R1

4420 visualizzazioni

Modifica