Cumino dei Prati

    Pagina Catalogata come Erbe e Piante

Aspetto
Etimologia
Proprietà ed usi
Usi alimentari
Curiosità

Pianta erbacea conosciuta anche con il nome di Carum carvi e appartenente alla famiglia delle Apiaceae.

Torna in cima





Aspetto link


Presenta una radice affusolata e fusti eretti con rami e foglie molto sviluppati sino in alto.
All'apice dei rami si hanno infiorescenze ad ombrella e la corolla del fiore è costituita da 5 petali bianchi o rosei.
I frutti sono molto aromatici e presentano un colore marrone scuro, percorso da cinque nervature in rilievo, più chiare.

Torna in cima

Etimologia link


Il nome del genere Carum deriva dal greco ed intende "ogni frutto con il guscio duro e legnoso"; l'epiteto specifico carvi, invece, deriva dal latino e significa "appartenenti a Caria" per indicarne il luogo di provenienza.

Torna in cima

Proprietà ed usi link


I frutti di questa pianta hanno proprietà antimicrobiche e spasmolitiche, che li rendono ingredienti fondamentali delle pozioni contro il mal di stomaco, l’aerofagia e il gonfiore addominale. Viene inoltre utilizzato come ingrediente dell'Elisir dell'Euforia.

Torna in cima

Usi alimentari link


Le radici della pianta sono eduli e possono venire bollite. I semi freschi possono essere aggiunti per aromatizzare qualsiasi alimento.
I semi ricoperti di zucchero si possono consumare come confetti digestivi.
L'olio essenziale è impiegato come aromatizzante in due liquori digestivi, l'Aquavit scandinava e il Kümmel tedesco.

Torna in cima

Curiosità link


Pare che gli Egizi apprezzassero i frutti, infatti, nel Papiro di Erbes (1.500 a.C.), uno dei più antichi documenti medici, venivano consigliati come rimedio per i disturbi gastrici.








Info
Stai guardando TID 820
(EID 8 - REV 1 By Shireen_Firewet)
September 19, 2014

R0 R1

5528 visualizzazioni

Modifica