Fico Avvizzito dell'Abissinia

(anche Grinzafico)
    Pagina Catalogata come Erbe e Piante

Usi e proprietÓ fra i maghi
Usi e proprietÓ fra i babbani
CuriositÓ

E' un albero da frutto originaria dell'Africa orientale: infatti, l''Abissinia Ŕ l'odierna Etiopia. Il tronco Ŕ corto e ramoso che pu˛ raggiungere altezze di 6 ľ 10 metri; la corteccia Ŕ finemente rugosa e di colore grigio-cenerino; la linfa Ŕ di un bianco latte; i rami sono ricchi di midollo con gemme terminali acuminate coperte da due squame viola, o bluastre.
Le foglie sono grandi, scabre, oblunghe, grossolanamente lobate a 3-5 lobi, di colore verde scuro sulla parte superiore, pi¨ chiare e ugualmente scabre sulla parte inferiore.
Esso si distingue dal comune fico babbano per la bluastra radice stretta e tozza, la quale emette un insopportabile odore simile a quello della muffa. Quello che comunemente viene ritenuto il frutto, detto Grinzafico, in realtÓ, una grossa infruttescenza carnosa, piriforme, ricca di zuccheri a maturitÓ, detta siconio di colore variabile dal viola al porpora, cava, all'interno della quale sono racchiusi i minuscoli fiori unisessuali, piccolissimi; una piccola apertura apicale, detta ostiolo, consente l'entrata degli imenotteri pronubi; i veri frutti, che si sviluppano all'interno dell'infiorescenza, che diventa perci˛ una infruttescenza, sono numerosissimi piccoli acheni.

La specie ha due forme botaniche che semplicisticamente possono essere definite come piante maschio, caprifico, e piante femmina, grinzafico, dato che la prima costituisce l'individuo che produce il polline con frutti non commestibili, mentre la seconda produce i semi contenuti nei frutti.
La distinzione botanica Ŕ molto pi¨ complessa, dato che il caprifico ha nel frutto sia per la parte femminile, ovari adatti a ricevere il polline, che per la parte maschile che produce polline; la parte femminile Ŕ per˛ modificata da una microscopica vespa (Blastophaga psenes) che vive negli ovari, perci˛, la parte femminile Ŕ sterile e la pianta di caprifico svolge esclusivamente (o quasi) una funzione maschile. Il frutto del caprifico non nÚ commestibile nÚ utilizzabile in altro modo.
Il Grinzafico, invece, viene impollinato e matura i semi che sono quei piccoli granellini che si trovano all'interno del frutto, acheni. All'esterno Ŕ coperto da una buccia violacea, molle al tatto e dall'aspetto grinzoso.

Torna in cima





Usi e proprietÓ fra i maghi link



Se debitamente sbucciato Ŕ il Grinzafico Ŕ utilizzato, insieme ad altri ingredienti, per realizzare la Pozione Restringente.
Solitamente, a Hogwarts, questa pianta Ŕ studiata durante le lezioni di Erbologia del terzo anno (HP PdA).


Torna in cima

Usi e proprietÓ fra i babbani link



I babbani ignorano le proprietÓ magiche del Grinzafico e solo di rado lo raccolgono per cibarsene, perchÚ, se paragonato ai cugini babbani, il frutto Ŕ meno dolce e sugoso.

Torna in cima

CuriositÓ link



Secondo una leggenda fu proprio il Fico Avvizzito dell'Abissinia che forný ad Adamo ed Eva le foglie per coprirsi le pudende dopo aver assaggiato la celeberrima mela nell'Eden.




Fico Avvizzito dell'Abissinia è presente 3 volte nelle nostre citazioni dai Libri di Harry Potter.
Leggile Ora





Info
Stai guardando TID 831
(EID 8 - REV 1 By Maya_Mondlicht)
September 13, 2014

R0 R1

11466 visualizzazioni

Modifica