Harry Potter e i Doni della Morte (film)

    Pagina Catalogata come Film di Harry Potter

Proveniente da ricerca Pietra%di%luna - Vedi alternative

Produzione
Regia
Sceneggiatura
Cast
Preparativi
Riprese
Trucco
Effetti speciali
Colonna sonora
Anticipazioni
Concorsi
Foto e immagini
Locandine
Trailer
Date di uscita
Divieti
Cliffhanger
Differenze con il romanzo
Casi mediatici
Produzione sequel
Sceneggiatura sequel
Riprese sequel
Effetti speciali
Distribuzione sequel

Harry Potter e i doni della morte è un film in lavorazione del 2010 diretto da David Yates e basato sulla prima parte dell'omonimo romanzo di J. K. Rowling.

È il settimo e ultimo film della saga. Le riprese sono iniziate a febbraio 2009 e si sono svolte in parte in concomitanza con quelle dell'ottavo e ultimo film. Alla sceneggiatura torna Steve Kloves, autore di ogni film tranne L'ordine della fenice. Nelle vesti di produttori tornano David Heyman e David Barron.

Dopo alcuni mesi di indiscrezioni, la trasposizione è stata divisa in due parti separate: la data di uscita della pellicola è stata fissata per il 19 novembre 2010 in Italia e Stati Uniti d'America, mentre il secondo film, Harry Potter e i doni della morte: Parte II sarà distribuito circa otto mesi dopo, il 15 luglio 2011.

Torna in cima





Produzione link



Nel marzo 2008 è stato annunciato dalla Warner Bros. che il romanzo Harry Potter e i Doni della Morte sarebbe stato trasposto in due film anziché in un unico episodio.

La spesa stanziata per la produzione è stimata attorno i 150ml £ (pari a circa 175ml di euro).

Le prime immagini concettuali, riguardanti villa Malfoy, villa Conchiglia e altro, sviluppate da Stuart Craig per il film biparte sono state pubblicate nelle ultime edizioni de La camera dei segreti, insieme a una intervista allo scenografo, e di La pietra filosofale.

Torna in cima

Regia link



Prima della conferma ufficiale del regista, si sono detti interessati o ufficialmente candidati molti nomi noti tra i quali:

* Alfonso Cuaròn (Harry Potter e il prigioniero di Azkaban) aveva dichiarato che lavorare al terzo film era stato incredibile, ma poiché la storia era proseguita per il suo corso senza la sua partecipazione, si sentiva come se dovesse andare avanti senza di lui. Si disse tentato dal tornare o perlomeno proporsi per la regia dopo aver letto l'ultimo romanzo della serie.
* Guillermo Del Toro (Hellboy) aveva espresso notevole interesse. Si era presentato a dei colloqui per dirigere il terzo film, ma fu declinato in favore di Cuaron. A inizio lavorazione del sesto episodio, fece notare come di film in film le atmosfere venivano rese sempre più dark, e di conseguenza si ripropose alla regia chiedendo però, completa libertà creativa sulle scelte da farsi. Abbandonò l'idea di dirigere il film biparte a causa degli innumerevoli cui già concorreva all'epoca e al lavoro per il futuro.
* Chris Columbus, produttore esecutivo dei primi 3 film della saga e regista dei primi 2, ha espresso interesse nel tornare alla regia dell'ultima parte ma ha rinunciato alla candidatura dopo la forte presa di posizione di Yates nel volere il posto. Le notizie concernenti un suo possibile ritorno hanno iniziato a circolare in rete con l'inizio delle prime indiscrezioni sulla scelta di dividere in due parti l'ultimo film.
* M. Night Shyamalan (The Village) espresse interessamento, affermando però che trattare materiale di una serie cinematografica pienamente evoluta e sviluppata sul suo percorso avrebbe fuorviato dal suo campo. Nello stesso annuncio dichiarò che gli fu offerta la regia del primo film, ma che declinò l'invito.
* Steven Spielberg, la cui posizione ambigua riguardo il suo iniziale coinvolgimento nel primo film ha fatto nascere progressivamente voci secondo il quale un suo ritorno sarebbe stato possibile. A parlare della vicinanza tra Spielberg e la regia del film biparte è stato Richard Griffiths, interprete di zio Vernon, ma il diretto interessato non ha dichiarato nulla sulla sua posizione. A parlare della possibile scelta su di lui anche alcuni portavoce della Warner Bros, secondo i quali lo studio era alla ricerca di un regista della sua bravura e che ogni ipotesi era aperta. Il rumor è stato poi smentito da Radcliffe, dichiarando come «non so come sia nata questa diceria ma posso smentirla categoricamente. È falso. Sono tutte sciocchezze».

A seguito delle numerose candidature, offerte di ingaggio e semplici dichiarazioni di interesse, i produttori Heyman e Barron avevano dichiarato in un'intervista d'aver risposto agli aitanti registi con messaggi in posta elettronica e chiamate telefoniche, ma poiché mancava più di un anno all'inizio della produzione non si era ancora presa alcuna decisione sul nome scelto; comunque altri portavoce della Warner Bros. avevano dichiarato d'aver vagliato diverse possibilità, essendo alla ricerca di un nome importante del calibro di Spielberg.

La regia di entrambi i film è stata affidata a David Yates nel marzo 2008 contemporaneamente all'annuncio della divisione in due parti della trasposizione, già regista dei precedenti Harry Potter e l'Ordine della Fenice (2007) e Harry Potter e il Principe Mezzosangue (2009); Yates li ha preferiti all'adattamento cinematografico di The Giver, un libro per bambini di Lois Lowry (le cui riprese sarebbero iniziate nel febbraio 2009) decidendo comunque che se ne sarebbe occupato nel tardo futuro, una volta libero da impegni. Yates è stato il primo nome a ricevere la proposta di dirigere il film; secondo David Heyman è stato contattato «immediatamente».

Yates ha dichiarato d'aver avuto molta scelta creativa nelle riprese, iniziando a prendersi la libertà di modificare gli eventi nel sesto film (inserendo l'attacco dei Mangiamorte alla Tana senza discuterne prima con la Rowling) e di non aver ricevuto nessuna chiamata di critica dagli studios per il lavoro svolto, ma solo aggiornamenti sul corso delle riprese tramite e-mail o contatti telefonici.

Commentando le scelte creative fatte, il regista ha dichiarato che il film biparte più che gli altri film si distacca dal mondo magico per venire in contro alla realtà:

« Sarà veramente realistico. Il nostro è un approccio da 'film verità'. Lontani da Hogwarts, i ragazzi sono tre fuggitivi. Si ritrovano nel mondo crudele, affrontano il vero pericolo, senza che alcun mago benigno li sorvegli. Non hanno una casa dove andare. Quello che faremo nel film sarà mettere un po' più da parte la magia e concentrarci sulla realtà. »

Torna in cima

Sceneggiatura link



Alla sceneggiatura è stato confermato Steve Kloves, ma in precedenza si rumoreggiava di un possibile ingaggio per Michael Goldenberg (responsabile della sceneggiatura di Harry Potter e l'Ordine della Fenice). Verso la fine di aprile è stata annunciata la data di distribuzione statunitense del primo episodio. Lo scripting è iniziato subito dopo il termine dello sciopero degli sceneggiatori, poiché Kloves non è riuscito a lavorare prima; la sceneggiatura del primo film è stata ultimata a metà settembre 2008 mentre la stesura della seconda è iniziata durante aprile 2009. Yates ed Heyman hanno fatto notare come alcuni eventi presentati nel primo film abbiano influenzato la scrittura della sceneggiatura di Harry Potter e il principe mezzosangue. Le sceneggiature sono state lavorate in modo che ognuno dei due film risulti indipendente l'uno dall'altro, con una trama autosufficiente e con il pubblico che non pensi si tratti di un film diviso, ma due opere diverse tra loro.

Al 7 marzo, Rupert Grint ha dichiarato di aver ricevuto e letto unicamente la sceneggiatura del primo film, facendo presumere che quella del secondo, in tale data, non era stata ultimata. In un'intervista a Tom Felton (nei film è Draco Malfoy) è stato poi confermato che di sceneggiatura ne è stata scritta una valida per entrambi i film, e che per questo motivo i produttori non hanno saputo decidere in fretta in quale punto terminare la prima parte, ma in un'intervista del 16 luglio, David Heyman, conferma l'esistenza di due sceneggiature, entrambe della lunghezza di oltre 120 pagine. Il primo film copre gli eventi dei primi 23 capitoli, dando risalto allo sviluppo dell'ultimo episodio che ne va a narrare i successivi 14.

Il copione è stato oggetto di forti sistemi di sicurezza per preservarne il contenuto da occhi indiscreti. Bill Nighy ha dovuto firmare una sorta di contratto di riservatezza, a suo dire «perfettamente comprensibile», per ottenere il permesso di tenerlo in casa.

Kloves ha deciso di narrare la storia attraverso il punto di vista di Harry Potter, e rappresentare l'intero film come un road movie con i protagonisti continuamente obbligati a spostarsi da un luogo all'altro e con una Hogwarts mai menzionata, contrariamente a quanto successo per tutti i restanti film. La scelta di vedere le cose attraverso gli occhi di Potter ha precluso l'esclusione di alcuni elementi narrati nel libro, come il C.R.E.P.A., argomento riguardante Hermione.

Heyman ha dichiarato che prima dello sciopero degli sceneggiatori vigeva l'intenzione tradizionale di ricavare una trasposizione dal libro, come successo per tutti i film della saga; solo dopo aver iniziato ad analizzare la situazione ci si è accorti che sarebbe stato opportuno dividere in più parti il film. Tra le sequenze narrative che avrebbero risentito del taglio obbligatorio di un film: esclusione di Bill e Fleur, dettagli riguardo le linee di parentela tra Harry Potter e Voldemort, battaglia di Hogwarts, ricerca degli horcrux da parte dei Mangiamorte. Le prime idee riguardanti l'adattamento biparte sono state concettualizzate intorno all'estate del 2007, ma è stata presa in considerazione solamente dopo un colloquio tra Heyman, Kloves e J.K. Rowling avvenuto al termine dello sciopero degli sceneggiatori WGA; proprio Kloves ha dichiarato che l'idea di dividere in due parti è stata originariamente pensata per Il calice di fuoco e che quindi non è un concetto del tutto nuovo affrontato dai produttori, ma una volta iniziata la lettura dell'ultimo romanzo ha ricominciato a riprendere in considerazione una scissione, annunciando la possibilità di inserire e prolungare le storie di personaggi minori, dare più emotività all'intera trama e preservare l'integrità strutturale e la fedeltà come fatto per i precedenti episodi. La Bros. ha ribadito che l'intenzione di dividere in due parti la trasposizione è stata una scelta di vitale importanza e non legata a motivi economici come il botteghino, ma una soluzione necessaria affinché sul grande schermo vengano trasposti tutti gli elementi del romanzo.

David Heyman, esprimendo il suo personale punto di vista, ha ribadito che la ricchezza della trama, dei personaggi e delle vicende narrate nel libro, sono così densi che sarebbe stato impossibile riprodurre tutto sul grande schermo con un film solo; facendo notare che la possibilità di rappresentare il romanzo in due trasposizioni ha dato più risalto anche a dettagli e minuzie tralasciate negli episodi precedenti per motivi di spazio e lunghezza aspettandosi quindi una durata di proiezione variabile dalle 2 ore e mezza alle 3 per entrambe le parti. Continuando, Heyman, ha dichiarato che le due sceneggiature sono molto fedeli al romanzo, e il non scindere la trasposizione avrebbe causato il taglio di pezzi importanti, con la preoccupazione di evadere argomenti cruciali come i Doni della morte. Secondo il produttore esecutivo Alan Horn, l'idea del film biparte è stata ben studiata e idealizzata così da omaggiare il pubblico che ha seguito la serie e per fare giustizia sulle male parole dette riguardo la scissione del film. Matt Lewis ha commentato la scissione dei due film, dichiarando che chi ha letto e si è appassionato a I doni della morte rimarrà sicuramente felice una volta viste le trasposizioni.

Discutendo della qualità della sceneggiatura, l'attrice Natalia Tena, ha parlato molto del suo apprezzamento verso la parte sentimentale, a suo parere molto ben congeniata soprattutto perché si tratta dell'ultima possibilità per ognuno dei protagonisti di dimostrare che il gioco alla fine sia valso la candela.

Rupert Grint ha commentato le caratteristiche del film, il quale presentato come un road movie rende i protagonisti ossessionati dall'idea della fuga, obbligati a trovare rifugio in qualsiasi luogo:

« Sono paranoici. È spaventoso perché i Mangiamorte e i Ghermidori sono ovunque. Harry, Ron e Hermione non fanno che accamparsi in un posto e in un altro, vivendo alla buona, vestiti con abiti normali. »

Torna in cima

Cast link



Il cast artistico è in gran parte lo stesso dei precedenti episodi, poiché gli attori principali hanno riconfermato la loro presenza, con nuovi figuranti integrati nell'ultimo romanzo cui si basa il film:

* Daniel Radcliffe è Harry Potter. Ha confermato la sua presenza il 23 marzo 2007 durante un'intervista rilasciata a Entertainment Weekly in compagnia della Watson e Grint, sia nel ruolo usuale che in quello adulto presentato all'epilogo dell'ultimo film. Pare che l'attore abbia domandato e ricevuto 50ml $ per la firma del contratto bifilm. Per la riuscita di una buona recitazione in scene che richiedevano molto carattere, come quelle cupe e in cui il personaggio è preda di forti emozioni, l'attore ha dichiarato che prima di queste specifiche riprese era solito isolarsi dagli altri per ascoltare musica e stare solo con se stesso in modo da deprimersi o perlomeno rendersi meno allegro.
* Emma Watson è Hermione Granger. Ha confermato la sua presenza il 23 marzo 2007 durante un'intervista rilasciata a Entertainment Weekly in compagnia di Radcliffe e Grint, sia nel ruolo usuale che in quello adulto presentato all'epilogo dell'ultimo film. L'attrice ha firmato un contratto bifilm per il quale verrà stipendiata di 4ml £, preceduto da due richieste di 2 e 3ml. La Bonham Carter ha aiutato molto l'attrice nella riuscita della recitazione da quando l'ha invitata a cena in casa sua per discutere di alcune scene, facendo nascere un'amicizia tra le due e un saldo rapporto lavorativo.
* Rupert Grint è Ron Weasley. Ha confermato la sua presenza il 23 marzo 2007 durante un'intervista rilasciata a Entertainment Weekly in compagnia della Watson e Radcliffe, sia nel ruolo usuale che in quello adulto presentato all'epilogo dell'ultimo film.
* Bonnie Wright è Ginny Weasley. Parlando del personaggio, ha dichiarato che ha iniziato a evolversi a partire da La camera dei segreti e che con il proseguire degli eventi anche i personaggi non mantengono più arie infantili ma devono iniziare a contenere elementi per adulti, cosa già intravista nel sesto film nonostante le pesanti modifiche apportate da Yates per non danneggiare il pubblico sensibile, come la scena della lotta negli Inferi.
* Matthew Lewis è Neville Paciock. Ha dichiarato d'essere stato molto ansioso di lavorare con la McCrory perché lei era inizialmente candidata a interpretare Lestrange, ma l'esperienza con la Carter è stata altrettanto fantastica. Una delle scene che ha atteso con più ansia di girare è quella in cui uccide il serpente Nagini con la spada, affermando che la responsabilità del momento lo ha spinto a impegnarsi per evitare di fare incidenti; la seconda che preferisce è la battaglia finale, che giudica molto intensa. Il personaggio più snello rappresentato dal romanzo ha richiesto a Lewis di dimagrire per meglio immedesimarsi e assumere una nuova apparenza.
* Evanna Lynch è Luna Lovegood. Ha confermato la sua presenza in una radiointervista a RTE, discutendo anche del suo parere circa la sua fama di giovane attrice. Rispondendo a chi paragona la saga di Harry Potter a Twilight, la giovane ha detto che sono lontanamente avvicinabili, ma la prima è sicuramente migliore in quanto a qualità, e che proprio per questo la seconda non raggiungerà mai il successo raggiunto dalle trasposizioni della Rowling; aggiungendo inoltre di come preferisca Radcliffe a Pattinson.
* Ciaran Hinds è Aberforth Silente. Importante figura nell'Ordine della fenice negli ultimi due film, la sua assunzione viene confermata tramite i suoi rappresentanti il 23 marzo 2009.
* Michael Gambon è Albus Silente. Ha confermato il suo ritorno alla prima de Il principe mezzosangue tenutasi a Londra il 7 luglio 2009; dichiarando d'essere compiaciuto dallo scambio di parti tra il suo personaggio ed Harry Potter, che avviene a partire dal sesto film, durante il quale viene fuori un legame quasi paterno tra i due.
* Maggie Smith è Minerva McGranitt. Dopo che le avevano diagnosticato un tumore al seno nel 2008, ha affrontato un lungo periodo di chemioterapia e regimi radioterapeutici rimanendo lontana dai suoi impegni cinematografici, facendo eccezione solo per I doni della morte. La Smith ha infatti occorso alle riprese del film biparte sotto la chemio, usando un parrucchino visto che aveva perso la totalità dei capelli, alternando le riprese a seconda dei miglioramenti del malessere.
* Jim Broadbent è Horace Lumacorno. Ha dichiarato che per l'interpretazione caratteriale del personaggio ha preso ispirazione dai ricordi di alcuni suoi anziani insegnanti.
* Bill Nighy è il ministro della magia Rufus Scrimgeour. Ha ottenuto la parte dopo cinque anni di pressioni per un coinvolgimento artistico nella serie, il suo contratto prevede l'incarico del ruolo in entrambi I doni della morte. Riguardo la tanto voluta assunzione, l'attore si è detto lieto di essere stato finalmente scritturato e doppiamente felice per essere sotto la regia dell'amico Yates.
* Gary Oldman è Sirius Black. L'attore è comparso sul set per le scena nella foresta in cui c'è uno scontro fra i tre protagonisti e Voldemort. Radcliffe si è detto felice del suo ritorno, perché lavorare con lui lo rassicura molto, soprattutto L'ordine della fenice per lui è stata una grande esperienza in compagnia sua.
* Natalia Tena è Ninfadora Tonks. Dopo aver letto la prima parte della sceneggiatura ha dato il suo personale parere, dichiarando che è brillante e molto intensa; mentre è stata un po' insicura riguardo la seconda parte ma che è poi passata perché le piace il caos della trama e il fatto d'essere gravida durante la lotta.
* David Thewlis è Remus Lupin. L'attore ha dichiarato di essere presente negli ultimi due film in maniera scarsa, che più volte ha sottinteso di come non sia un reale coinvolgimento.
* Rhys Ifans è Xenophilius Lovegood, padre di Luna. È stato fermato in Spagna, dove raggiunto sul set di un film che stava girando, alcuni tecnici di Harry Potter gli hanno fatto provare alcuni costumi da mago. Solo dopo è stato confermato ufficialmente nella parte di Xenophilius. Ha dichiarato d'essere onorato di lavorare con attori del calibro di Gambon e Maggie Smith, considerando il suo ingaggio un privilegio.
* Domnhall Gleeson è Bill Weasley. L'attore è figlio di Brendan, che nella serie ha interpretato Alastor Malocchio Moody; la sua assunzione è venuta dopo la decisione di inserire la scena del suo matrimonio con Fleur Delacour.
* Ralph Fiennes è Lord Voldemort. L'attore ha dichiarato che per dare il meglio di sè nell'interpretazione ha studiato a fondo il personaggio, lavorando sodo affinché la sua recitazione possa essere convincente. Parlando del personaggio, lo ha trovato un reietto, odiato dalla famiglia sin da piccolo e dai coetanei per il suo carattere, cosa che probabilmente lo ha portato a diventare violento; ha una vera ossessione per Harry Potter ed è l'impersonificazione del male.
* Jason Isaacs è Lucius Malfoy. L'attore inizialmente aveva pensato di non ritornare per via delle parti marginali richieste dal personaggio, data la sua carcerazione ad Akzaban, ma dopo una conversazione a cena con la Rowling dove gli è stato confermata la sua evasione nel primo capitolo, ha deciso di rinnovare il contratto per gli ultimi due film. Parlando del personaggio, Isaacs, ha dichiarato che è incredibile come da ruolo presentato assolutamente malvagio negli ultimi due film si trasformi in un emarginato, dopo le umiliazioni costantemente ricevute da Voldemort, usato per pulire i pavimenti con lo strofinaccio: «È bello fare questo tipo di viaggio, sapere com'è un personaggio e vederlo subire queste angherie che giustamente merita.».
* Helen McCrory è Narcissa Malfoy. L'attrice era candidata al ruolo di Bellatrix Lestrange nel quinto film, ma per via dell'imminente gravidanza al tempo della lavorazione dovette rinunciare in favore della Carter. Dopo il fatto le viene offerto di interpretare la moglie di Lucius Malfoy, con un contratto multifilm per i film 6 e 7. Secondo lei dopo il finale deludente lasciato da Il principe mezzosangue c'è da aspettarsi un finale epico per I doni della morte, che a suo dire è la fine di tutti i "puntini di trama" messi dai registi nel corso di ogni film proprio per preludere quello che sarebbe accaduto nell'ultimo, e che ora Yates ha messo insieme per unire la storia volta al termine.
* Tom Felton è Draco Malfoy. L'attore ha dichiarato di essere attratto dall'interpretare ruoli antagonisti, e che sia sconvolgente l'essere arrivato al termine dell'esperienza in Harry Potter, ma che proprio per questo ha dato il meglio di sè durante l'anno di riprese. Ha più volte confermato d'aver continuato ad approfondire la sua psicologia insieme a Yates per cercare di dare una spiegazione al suo legame con Potter che pare Malfoy voglia aiutare negli ultimi due film così da scegliere da solo la strada da seguire: salvare o no delle vite. Riguardo i suoi rapporti con il resto del cast, ha ammesso che girare I doni della morte «è stato emozionante» perchè gli ha dato la possibilità di lavorare meglio con gli attori adulti della fazione antagonista e di uscire da Hogwarts. Tra gli attori adulti con cui ha preferito lavorare ha fatto cenno alla Bonham Carter, perchè - secondo lui, l'attrice «è una donna amabile che quando vuole diventa una strega completamente spaventosa».
* Alan Rickman è Severus Piton. La sua parte è associata al personaggio di Voldemort, e ha svolto le riprese in concomitanza con Fiennes.
* Helena Bonham Carter è Bellatrix Lestrange. L'attrice ha dichiarato che per interpretarla ha dovuto "regredire" tornando al carattere che aveva da bambina, spiegando come da piccoli bisogna essere selvaggi prima di imparare a comportarsi. Secondo la Carter, il suo personaggio possiede una follia e un sadismo naturali, e che prova vero amore nei confronti di Voldemort.
* Dave Legeno è Fenrir Greyback. Riconfermato nella parte dopo aver debuttato ne Il principe mezzosangue, ha iniziato le riprese subito dopo aver terminato quelle del film Centurion.
* Guy Henry è Pius O'Tusoe. Ha annunciato il suo coinvolgimento a un'intervista di Sarah Kennedy per il canale radiofonico BBC Radio 2, dicendosi molto eccitato per l'ingaggio.
* Imelda Staunton è Dolores Umbridge. Il suo ritorno è stato confermato da Heyman in un'audiointervista su Youtube. L'attrice ha dichiarato che ha avuto molta più familiarità con il libro ritraendo la sua definitiva trasformazione maligna e di essere molto contenta del fatto di «interpretare questa cattiva vestita di rosa».
* Timothy Spall è Codaliscia. Viene riconfermato nella parte nel gennaio 2008. Prima persona legata alla produzione a parlare dell'eventualità di scindere in due parti la storia, ha dichiarato d'assumere un ruolo d'importanza nel film biparte al contrario del sesto episodio in cui ha fatto una sola apparizione.
* Nick Moran è Scabior. Viene confermato nella parte per entrambi i film il 23 marzo 2009; il suo personaggio è uno dei mangiamorte guidati da Fenrir Greyback nella scena di casa Malfoy.

Ruoli minori sono ricoperti da:

* Toby Regbo è Albus Silente da giovane. La notizia dell'ingaggio è stata data il 30 marzo.
* Hebe Beardsall è Ariana Silente. La notizia rimane rumoreggiata e non è stata confermata da nessuno.
* Jamie Campbell Bower è Gellert Grindelwald da giovane. La storia del personaggio è narrata sotto versione di flashback e si colloca nella prima della due parti, rispettando il contratto monofilm dell'attore. Bower ha dichiarato di non aver letto il copione della seconda parte, e - secondo lui, nessuno del cast principale lo ha visionato. Ha girato velocemente le proprie riprese per potersi dedicare a quelle di New Moon in cui è coinvolto. Ha fatto notare come molti membri del cast tecnico del film hanno in precedenza lavorato a Sweeney Todd: Il diabolico barbiere di Fleet Street di Tim Burton. Il costume del personaggio è molto sottile e dà l'impressione della visione di un uccello, ed è stato lavorato partendo su quello descritto nel libro, pur essendo l'abito privo di ali o qualsiasi altra cosa possa ricordare dei volatili. Discutendo del controverso argomento del sentimento omosessuale provato da Silente nei suoi confronti e della sua rappresentazione cinematografica, l'attore ha commentato: «È un vecchio amico di Silente, un possibile amore».
* John Hurt è Olivander. Ha rivestito il ruolo nel primo film nella scena in cui Potter entra nel suo negozio per comprare una bacchetta magica; viene intervistato durante l'edizione 2009 del Tribeca Film Festival dove conferma il suo ritorno ne I doni della morte dove appare nella sequenza di casa Malfoy.
* Rade Serbedzija è Gregorovitch. Ha confermato la sua apparizione il 25 maggio 2009 durante la conferenza stampa in cui promuoveva Fugitive Pieces, suo ultimo film; dichiarando d'essere stato contattato e informato della parte sei mesi prima.
* Robbie Coltrane è Rubeus Hagrid. Parlando a Radio Times, si è detto molto dispiaciuto del culmine della serie, e che gli ultimi giorni di riprese sono stati i più duri visto che si era costretti ad abbandonare tutto. Proseguendo ha dichiarato che è stata molto dura soprattutto per gli adolescenti, ma anche per lui e gli altri adulti del cast non solo per il fatto che si è trattato dell'ultimo film, ma anche perché i film hanno costituito per lui un reddito alto fisso e regolare.
* David Bradley è Argus Gazza. Il suo ingaggio è stato confermato tramite l'agenzia lavorativa cui è iscritto, la United Agents. Lavorerà ai film dopo che avrà terminato le riprese di un altro film dove compare: Untitled '09 di Mike Leigh.
* Joshua Herdman è Gregory Goyle. L'attore ha confermato la sua presenza negli ultimi due film. Le sorti del suo personaggio sono state cambiate all'ultimo momento dopo l'arresto di Waylett, che interpretava Tiger, decidendo di farlo morire al posto del collega che, nel libro, moriva nel tentativo di uccidere Potter.
* Jessie Cave è Lavanda Brown. L'attrice è stata riconfermata nella parte per apparire nell'ultimo film, dove partecipa alla battaglia finale.
* Devon Murray è Seamus Finnigan. Ha dichiarato che nonostante ami molto la serie di Harry Potter non si è mai scomodato di leggerne un libro, accontendandosi di visionare le sceneggiature dei film. In attesa che iniziasse il turno di lavoro al film, nella sua casa a Kildare ha conservato la sceneggiatura dei due film per prepararsi il ruolo, ha subito alcuni tentativi di irruzione ad opera di sconosciuti proprio per derubarlo del copione.
* Richard Griffiths è zio Vernon. Ha confermato di essere presente nelle scene iniziali del primo film.
* Harry Melling è Dudley Dursley. Viene riconfermato nuovamente per entrambi gli episodi e, a causa del numeroso lavoro per le riprese è molto dimagrito.
* David Ryall è Elphias Doge. Conferma l'assunzione tramite la sua agenzia; presente al matrimonio di Bill e Fleur, è un amico di vecchia data di Albus Silente e difatti ne cura l'annuncio funebre pubblicato a La gazzetta del profeta.
* Suzie Toase è Alecto Carrow. L'attrice ha interpretato le vesti della Mangiamorte già in Il principe mezzosangue ed è stata riconfermata nella parte per il film biparte, nel quale apparirà come sostituta docente per Babbanologia incaricata da Voldemort. Ha dichiarato d'aver fortemente voluto la parte, in quanto da attrice deve imparare ad immedesimarsi anche nei ruoli più complicati, come in questo caso.
* Carolyn Pickles è Charity Burbage. Professoressa ad Hogwarts, fa comparsa nella scena d'apertura del romanzo.
* Andy Linder è Mundungus Fletcher. L'attore ha lavorato in precedenza con Yates, in State of Play. È stato confermato nella parte dopo un breve periodo di rumors.
* Steffan Rhodri è Reg Cattermole. Dipendente al Ministero della Magia, è presente in entrambi i film. A nominarlo per il ruolo è stato il suo agente lavorativo, secondo il quale «non si può sempre continuare a interpretare piccole parti», e che per questo motivo consigliò a Rhodri d'accettare. L'attore ha dichiarato che non avendo mai svolto grandi ruoli in passato «questo è il più grande fino ad oggi», e i suoi due figli sono «segretamente al settimo cielo» per lui.
* Sophie Thompson è Mafalda Hopkirk. L'attrice è stata scelta dopo un re-cast; ne L'ordine della fenice appariva solo la sua voce all'interno del Ministero, ed era stata doppiata da Jessica Hynes.
* Alex Crockford è Charlie Weasley. L'attore appariva in una fotografia dei Weasley in Il prigioniero di Azkaban ed è stato scritturato per il ruolo in modo da riunire interamente la famiglia per il settimo film.
* Michelle Fairley è la madre di Hermione Granger. L'attrice aveva dichiarato che data la superficialità e lieve presenza del suo ruolo, non sarebbe stata impegnata più di tanto sul set, uno o forse più giorni di riprese per un'incidenza sul film di 3 o 4 scene, ma di essere comunque felice per essere stata contattata per il ruolo. Visto che non ha mai letto un libro o visto un film di Harry Potter - come dichiarato dalla stessa attrice, al fine di prepararsi meglio per la recitazione ha dato una lettura ai romanzi e visionato alcune delle trasposizioni. Gli impegni teatrali che la coinvolgevano nel periodo in cui è stata chiamata per la parte l'hanno fatta esitare dal confermare la sua presenza, e dopo che il bollettino di lavorazione prevedeva di girare le sue scene in un giorno cui era impegnata in uno spettacolo all'Old Vic declinò ufficialmente la proposta. La fermezza di Yates che tornò sul posto di lavoro dell'attrice per dirle che era deciso a volere lei come madre di Hermione, la convinse ad accettare la parte.
* Ian Kelly è il padre di Hermione.
* Adrian Rwalins è James Potter. La conferma dell'ingaggio è stata dato dall'agente lavorativo dell'attore tramite il sito web dell'agenzia.[123]
* Melanie Slade è un'amica di Hermione. Compagna del calciatore inglese Theo Walcott, è al suo primo debutto cinematografico; parlando della parte ha dichiarato di aver studiato poche righe di recitazione, e che le avrebbe fatto piacere avere più importanza.

Per seguire il percorso della sceneggiatura, tornano anche altri personaggi presentati e apparsi ne Il calice di fuoco che fanno apparizione al matrimonio di Bill e Fleur: Stanislav Ianevski (Victor Krum), Clémence Poésy (Fleur Delacour), Angelica Mandy (Gabrielle Delacour) e Katie Leung (Cho Chang).

Cercando di evadere dai precedenti episodi in cui apparivano pochi e soliti Mangiamorte, per il film biparte è stata seguita una linea creativa diversa che ha fatto presa di posizione sul numero dei seguaci da far apparire. Sono stati quindi assunti numerosi attori o semplici controfigure per aumentare il numero dei nemici, tra questi appaiono:

* Rod Hunt è Thorfinn Rowle. Il personaggio è apparso la prima volta ne Il principe mezzosangue sempre interpretato da Hunt.
* James Williamson è un Mangiamorte. L'attore dilettante è stato scritturato dopo un'audizione tenutasi agli studi Leavesden, dichiarando che la sua parte è quella di un «Mangiamorte, un mago cattivo che sottosta agli ordini di Lord Voldemort nel tentativo di distruggere Harry Potter». Vista l'inesperienza nella serie, ha fatto alcune ricerche sull'universo potteriano per adempiere meglio al ruolo, seguendo inoltre un corso per imparare meglio il linguaggio tecnico (es. pronuncia di incantesimi) e posizioni di combattimento.
* Paul Khanna è Mangiamorte.
* Jon Campling è un Mangiamorte.
* Chase Armitage è un Mangiamorte.

Non tornano gli attori:

* Jamie Waylett ha interpretato Tiger. Dopo un episodio delittuoso di cui è stato protagonista e per il quale è stato condannato a svolgere lavori socialmente utili, la Warner Bros ha rivisto i piani per il suo personaggio decidendo di eliminarlo dal copione. L'amico e collega Joshua Gerdman - rispondendo alle domande sul futuro in Harry Potter di Waylett - aveva dichiarato di non essere certo del suo ritorno a causa delle vicende giudiziarie cui s'era visto coinvolto, e data la situazione ci si sarebbe incentrati molto di più sul loro compagno di studi Blaise Zabini al fine di colmare il vuoto. La sceneggiatura è stata celermente revisionata nelle parti in cui compariva il personaggio, annullandone la presenza decidendo di non farlo apparire e far morire con lui anche l'amico Gregory Goyle.
* Emma Thompson ha interpretato la professoressa Sibilla Cooman. L'11 novembre 2008 dichiara d'aver declinato l'invito a tornare nell'usuale ruolo, preferendo lavorare al sequel di Nanny McPhee - Tata Matilda.
* Ralph Ineson ha interpretato Amycus Carrow. La parte potrebbe essere stata negata dai due film, o affidata ad altri attori.
* Ben Taverner, un attore 14enne di Winterbourne, era sotto contratto per un ruolo nei due film ma a causa di un improvviso malessere per cui la madre è stata ricoverata in ospedale non ha potuto partecipare alle riprese, abbandonando di conseguenza l'impiego. Qualche tempo dopo la rinuncia alla parte, la Warner Bros. gli ha inviato una lettera d'augurio per la carriera con accanto una foto autografata dei protagonisti.

Torna in cima

Preparativi link



I preparativi della lavorazione (arredamento e ultimazione set, prove costume e trucco, test shooting) sono stati avviati il 26 gennaio 2009, contemporaneamente all'annuncio di riprese consequenziali di entrambi gli episodi in febbraio per una durata complessiva di 54 settimane, ovvero fino ad aprile 2010 onde evitare disguidi con il cast.

Il giorno che sarebbe dovuto uscire il sesto episodio (poi rimandato), la Warner Bros. ha avviato i preparativi per l'inizio della lavorazione del film biparte, inviando dei location manager esperti in effetti visivi nelle località britanniche di Glenfinnan, Glen Etive, Glencoe, Glen Nevis e Lochaber per ovviarne la possibilità di svolgerne riprese.

Prima dell'inizio lavorazione è stata annunciata la partecipazione del pluripremiato Eduardo Serra come direttore della fotografia di entrambi gli episodi. Le prove di ripresa sono iniziate lunedì 26 gennaio ai Pinewood Studios; e tre giorni dopo uno stuntman si è gravemente ferito durante una scena che prevedeva un volo programmato e un'esplosione aerea. La produzione è stata bloccata temporaneamente, riprendendo il 6 febbraio.

Torna in cima

Riprese link



Le riprese di prima unità sono iniziate nel primo pomeriggio di lunedì 16 febbraio ai Pinewood. Nel corso della lavorazione non si è seguito un ordine cronologico per le riprese, ma le sequenze girate hanno riguardato pezzi del primo e secondo episodio in modo alternato a causa degli impegni esterni degli attori. Agli studi Leavesden gli attori hanno lavorato completamente con i due giganteschi green screen costruiti in due lati opposti del set. Alcuni materiali costruiti per il sesto film ma rimasti inutilizzati, sono stati ripresi per la lavorazione come ad esempio la salma del cadavere di Silente.

Sull'onda del successo cinematografico ricavato dai film in tridimensionale e dalle proiezioni nei cinema IMAX, si è parlato di trasferire in formato digitale I doni della morte e Shrek Forever After per aiutare le economie della Imax Corporation, la società che gestisce il suddetto sistema di proiezione.

Heyman è stato meno presente sul set in confronto agli altri film perché gli attori una volta bambini sono diventati adulti e per questo non necessitano più di tre ore giornaliere di prove di recitazione e pause per lo stress, ma di lavorare anche 9 ore e mezza. Contrariamente all'assenza del produttore, la Rowling ha seguito in modo ravvicinato la lavorazione, stando più tempo a presenziare le riprese, dopo essersi liberata dai suoi ultimi impegni lavorativi editoriali/letterari. Yates ha pranzato con Radcliffe una volta a settimana per tutto l'arco delle riprese così da discutere del lavoro da fare e consigliarlo, sostenendo che il miglior modo per ottenere un buon risultato è relazionarsi con il cast. Matthew Lewis ha dichiarato che durante le riprese sul set si respirava una "atmosfera elettrica" causata dalla tensione nel cast nel riprendere gli ultimi due film.

Le riprese aeree sono state coordinate dall'azienda Flying Pictures; mentre la Fisher Technical Services Rentals ha avuto il compito di fornire sistemi di ripresa per le sequenze in volo e trovare esecutori per dirigerle. La macchina da presa utilizzata nella lavorazione è la Arricam ST/LT.

Al fine di ottenere una miglior visuale e più immagini da angolazioni diverse, il regista David Yates ha voluto l'utilizzo di molte telecamere a mano per «agitare ogni cosa che si muove a questo mondo», specificando comunque, che era solo una sperimentazione personale ma andrà avanti. I due film presenteranno lievi differenze riguardanti tecnica di ripresa, fotografia e illuminazione perch l'intenzione dei produttori è quella di mirare a un'estetica non troppo diversa.

Emma Watson ha iniziato le riprese il 19 febbraio e ha deciso, insieme a Yates, di riprendere gran parte delle scene che la coinvolgono nei film prima della fine dell'estate, in modo da occorrere all'inizio della stagione universitaria in settembre alla Brown University. Proprio per terminare prima i suoi impegni, l'attrice si è svegliata ogni mattina alle 5:45 per recarsi sul set alle 6:30. I giorni di poco precedenti all'inizio di giugno aveva fatto notare d'essere giunta a metà delle sue scene totali. L'attrice tornerà sul set per dedicarsi al completamento delle sue riprese non appena cominceranno le vacanze universitarie.

Matthew Lewis è stato coinvolto nelle riprese all'inizio dell'anno per un periodo di due settimane, riprendendo a fine estate con la scena dei "sette Potter"; in settembre gli è stata consegnata la sceneggiatura della Parte II e ad ottobre è tornato sul set per un nuovo ciclo di riprese.

Radcliffe è giunto sul set dopo aver terminato i suoi impegni lavorativi nell'opera teatrale Equus con un programma di riprese da girare della durata di 14 mesi.

Riguardo la scena del bacio che ha visto coinvolti Rupert Grint e la Watson, quest'ultima ha dichiarato un certo nervosismo scaturito dal momento che poteva rischiare di rovinare tutto e di averne parlato con l'amico prima di girare; della stessa opinione anche Grint, che ha parlato di come gli sia piaciuto molto l'ultimo romanzo a parte le atmosfere passionali che lo vedono partecipe alla Watson e di aver avuto un certo timore al pensiero di girare male la scena per l'ansia della scena e rendere quindi il tutto banale. La Watson ha spiegato che i problemi dei due non riguardavano propriamente la scena ma il fatto che dopo numerosi anni di amicizia per lei era come baciare un fratello e questo l'ha resa abbastanza disperata. I due attori avevano previsto di girare il bacio alla prima prova, ma poiché non ci sono riusciti per l'imbarazzo generale e qualche risata involontaria la scena si è dovuta girare sei volte da diverse angolazioni prima della riuscita. Contrariamente a quanto descritto nel libro, alla scena non era presente Radcliffe anche per non distrarre ulteriormente i due attori già nervosi, e Heyman non è intervenuto lasciando ai due le modalità e i tempi del bacio. La Watson si era anche impensierita per la scena sotto forma di visione che la vede baciarsi con Radcliffe, e i cui sceneggiatori avevano deciso di inserire.

Radcliffe si è detto contento del fatto che dopo sei film, finalmente non debba più indossare l'uniforme di Hogwarts negli ultimi due episodi, visto il fatto che l'ha sempre odiata, credendo gli desse un'aria da bambino. Gli abiti della scuola sono stati archiviati al termine delle riprese de Il principe mezzosangue.

A inizio aprile ci sono stati dei location scouting in alcune parti delle Midlands e la visita in una zona innominata ad un faro di un'isola. La seconda metà del mese il cast si è spostato in Scozia allestendo un set tipo campeggio nei boschi, e le cui riprese concernevano la ricerca dei primi horcrux.

Dal 26 maggio al 3 giugno, il cast è stato occupato a Burnham Beeches (Buckinghamshire) per delle riprese notte-giorno. Helena Bonham Carter ha iniziato ai primi di giugno le riprese che la vedono coinvolta e sarà occupata in esse per un lungo periodo, come lei anche Tom Felton che è giunto sul set il 4 giugno iniziando i suoi preparativi di riprese con prove costume, di trucco e di capigliatura e al 3 agosto durante un servizio fotografico a Tokyo (Giappone) per la rivista MovieWalker ha confermato di aver terminato il suo lavoro.

Il 10 giugno sono iniziate le riprese in esterni nella foresta di Swinley per un periodo di lavoro approssimativo di due mesi, per un'incidenza sulla durata del film di 5-6 minuti. L'allestimento del set è iniziato verso la seconda metà di maggio con l'aiuto di mezzi pesanti quali gru (per le riprese in volo) e camion, inoltre è stato montato anche uno schermo verde per riprendere in tecnica chroma key. La location è stata usata per riprendere la cattura del trio da parte dei Ghermidori e l'accampamento di loro in varie foreste alla ricerca degli horcrux; a filmare la scena erano presenti molti membri del cast, tra cui una ventina di Mangiamorte, i tre protagonisti e diversi uomini del cast tecnico. Sono terminate il 18 dello stesso mese le scene riguardanti la cattura del trio.

Richard Griffits ha iniziato a riprendere le scene lui riguardanti a inizio estate e che si collocano inizio film, con lui anche Jamie Campbell Bower per circa una settimana. Evanna Lynch ha confermato in un'intervista radiofonica d'aver iniziato a girare durante maggio. L'attrice Michelle Fairley, che interpreta la madre di Hermione Granger, ha ricevuto un copione breve di poche battute e la presenza superficiale affidatale l'ha tenuta impegnata nelle riprese solamente un giorno. La Bonham Carter ha iniziato le riprese a giugno, con lei anche Jason Isaacs il cui periodo di lavoro è durato due mesi, ovvero fino a luglio.

Nei giorni del 27 e 28 giugno, una parte del cast è stata occupata a Londra per riprese in esterni presso il "Dipartimento dell'Energia e dei cambiamenti climatici", usato come locazione dell'immaginario Ministero della magia. I dirigenti dell'edificio hanno avvisato il personale del temporaneo uso cinematografico del palazzo; per l'evenienza sono state chiuse per ragioni di pubblica sicurezza: Place Scotland e la sede di Great Scotland Yard, mentre è rimasto accessibile Whitehall Place.

Agli inizi di luglio, Rupert Grint contrasse una forma lieve di influenza suina durante la lavorazione in esterni presso Hertfordshire, ricoverato d'urgenza dovette allontanarsi dal set per alcune settimane. Le riprese tuttavia continuarono poiché i medici avevano confermato dai riscontri effettuati che non si trattava di una forma pericolosa di H1N1 e che quindi non sussisteva pericolo di contagio per i membri del cast che erano stati a contatto con lui. L'attore tornò sul set il lunedì 13 luglio al termine di cinque giorni di ricovero ospedaliero e altrettanti di convalescenza. Parlando dell'esperienza, Grint dichiarò d'aver provato abbastanza paura a causa delle molte cose dette riguardo la malattia, ma che alla fine è stata per lui come un influenza comune. Radcliffe aveva ironizzato sul fatto dicendo che probabilmente l'amico e collega aveva fatto finta d'ammalarsi per prendersi una pausa dal lavoro.

Al 10 luglio, Yates aveva confermato di aver girato l'85% delle riprese totali della prima parte, e il 10% del secondo film, lo stesso giorno veniva annunciato da Radcliffe in un'intervista al programma Live with Regis and Kelly che la scena del combattimento contro Nagini era stata girata qualche tempo prima. Sei giorni dopo gli aggiornamenti sulla lavorazione, Heyman dichiarò che si era giunti al 94esimo giorno di girato su un totale dei circa 250 previsti. La settimana precedente all'uscita de Il principe mezzosangue la lavorazione è stata sospesa per dare il tempo al cast di partecipare alle ultime fasi della promozione; è ricominciata la seconda metà del mese.

Il 18 luglio, nel quartiere Barnet della parte settentrionale di Londra, si sono svolte delle celeri riprese in esterni nell'area di Golders Green e nelle vicinanze del Golders Green Park; con protagonista la Watson, che si è anche presa una breve pausa dal lavoro per firmare gli autografi degli appassionati sopraggiunti.

Dal 22 al 24 luglio, nei pressi del Dartford Tunnel (Dartford, contea del Kent) si è girata la scena iniziale dei "sette Potter" con l'utilizzo di alcune controfigure mascherate con pesante trucco per assomigliare a Radcliffe e un'altra per Hagrid, poiché la presenza dei due attori non era prevista; comunque Radcliffe ha partecipato attivamente, aiutando Yates nel coordinamento della scena e ricevendo buoni pareri da David Barron riguardo un suo futuro da regista. I giorni giovedì e venerdì alle ore 22 sono giunti sul set diversi automezzi (macchine, furgoni, camioncini e un bus in stile "Arriva") con lo scopo di preparare le riprese. Il bollettino di lavorazione fissato nell'area di Dartford è stato negato dalle autorità locali e cinematografiche per garantire il completo uso delle location senza interferenze. Il cast è rimasto nella zona per completare il lavoro soggiornando all'Hilton Hotel (Crossways) sino a fine mese, perché era programmata una sequenza la notte del 29, con l'impiego di un elicottero nelle vicinanze del Bridge Housing. Nel ciclo totale sono stati usati 40 veicoli forniti da MovieVehicles.com e posteggiati nei dintorni del ponte usato per la sequenza; con la protezione garantita dall'assunzione di 30 guardie di sicurezza. Le riprese sono proseguite in parte sul set di Privet Drive agli studi Leavesden e per un breve periodo al fiume Dartford dopo la concessione da parte della Highways Agency. Sul copione studiato dagli attori impiegati nella scena (Radcliffe, Watson, Grint, Lewis) erano presenti pochi dialoghi. Un altro ciclo aggiuntivo è stato girato all'aerodromo di Bovingdon (Hertfordshire), in concomitanza con le riprese di seconda unità svoltesi a Liverpool, con l'uso della pista d'atteraggio e comprendendo scene d'azione con lanci di veicoli, crash test, voli di cascatori e controfigure.

John Hurt è arrivato sul set a fine luglio, Guy Henry il 27 dello stesso mese per il suo primo turno di riprese, James Phelps il 3 agosto, Bill Nighy qualche giorno dopo, svolgendole in costume e iniziando a lavorare attraverso un blue screen servito a montare i servizi fotografici fatti per l'apparizione nelle copertine animate de La gazzetta del profeta e con lui anche Natalia Tena.

In concomitanza al matrimonio sono state girate alcune sequenze che vedono protagonista Draco e un suo compagno di Serpeverde nella Stanza delle necessità il giorno 14 agosto, comprendendo prove di ripresa con cascatori per alcuni pezzi e Felton impegnato in alcune sequenze aeree con l'impiego di imbragature e dichiarando - alcuni giorni dopo la fine del lavoro - sulla sua pagina personale in Twitter che è stata la giornata più difficile e intensa fra tutte le sue riprese.

Alla fine di agosto si è girata la visita dei tre protagonisti alla Tana di Godric e la trappola innescata da Voldemort per catturarli. Durante le riprese del combattimento tra Radcliffe e il serpente Nagini la controfigura che muoveva l'animale ha dato un pugno involontario molto violento all'attore per l'eccessivo uso del lungo bastone maneggiato (necessario alla riproduzione in effetti speciali di Nagini). Il colpo improvvisato ha preso Radcliffe di soppiatto, che non è riuscito a schivare il pugno e la violenza dell'impatto lo ha fatto cadere a terra causandogli un livido nero in viso.

L'1 settembre Oliver Phelps è stato impegnato con delle riprese notturne. Bonnie Wright è stata impegnata nelle riprese per tutto il corso del mese e come lei anche Jason Isaacs, che in coppia a Fiennes, doveva girare alcune scene drammatiche. A fine della prima settimana, alla maggior parte del cast principale è stata concessa una pausa dalle riprese per la durata di un mese circa, tornando a riprendere la lavorazione i primi di ottobre. In concomitanza a questo, Brendan Gleeson (nei film è Malocchio Moody) ha terminato tutte le sue riprese; dichiarando alle premiazioni Emmy di come sia stato divertente lavorare alla serie in quel ruolo.

Le riprese di seconda unità dei "Sette Potter" si sono svolte in parte anche a Liverpool dal 7 all'11 settembre durante la notte in concomitanza con i passaggi stradali: Mersey Tunnel, Queensway Tunnel e Birkenhead Tunnel; quest'ultimo chiuso al traffico per lavori di manutenzione ordinaria (di giorno) e per la presenza della troup (di notte); alle riprese - come capitato per tutte le altre sequenze girate - non era presente nessun membro del cast principale ma controfigure e cascatori della "Bikers Action" appositamente impiegati per una forte scena d'azione riguardante un inseguimento nel tunnel con sparatoria tra Mangiamorte e protagonisti. Le 20.000£ pagate dalla Warner Bros. alla Merseytravel per l'utilizzo delle gallerie di Liverpool per le riprese sono stati devoluti in beneficenza all'ospizio per bambini Claire House. Alla scena è prevista la partecipazione di Bill Nighy, che nei giorni concomitanti alle riprese ha girato per alcuni locali adiacenti il Birkenhead Tunnel, parlando a Rosaria, proprietaria del locale Italian Club su Bold Street, del suo prossimo coinvolgimento nel film nell'ultima settimana di settembre.

Il 19 settembre è stato usato un elicottero PDG fornito dalla Flying Pictures per effettuare delle riprese aeree sopra la stazione di Rannoch (Scozia), posto nel quale era stato posizionato il treno per Hogwarts in attesa di "partire". Sul luogo non erano presenti i membri principali del cast. Le riprese in questione fanno parte di una più ampia scena che prevede di far vedere il viaggio del treno con gli studenti (esclusi Harry, Hermione e Ron) e il profondo alteramento di Hogwarts dopo l'arrivo dei Mangiamorte al suo interno. Qualche giorno dopo alla stazione di Tulloch, a est di Roy Bridge, il cast ha accolto i 100 studenti dalla Lochaber High School (Fort William) per figurare come alunni di Hogwarts. Il percorso del treno è stato deviato, scegliendo di non passare per il viadotto di Glenfinnan in precedenza sempre usato, percorrendo l'asse ferroviario che va da Tulloch a Rannoch.

Al 24 settembre, Evanna Lynch aveva dichiarato che il percorso della lavorazione dei due film era giunto a metà del totale e che i preparativi per la battaglia finale non erano ancora iniziati; e gran parte degli attori figuranti come personaggi staff di Hogwarts non avevano ancora iniziato le riprese.

La Tana dei Weasley è stata ricostruita, dopo che gli autori hanno deciso di ambientarne la lettura del testamento di Silente da parte di Scrimgeour. Per la scena che vede Bathilda Bath trasformarsi nel serpente Nagini è stato necessario prendere un calco del corpo dell'attrice da utilizzare successivamente come base per la metamorfosi. Per movimentare la testa di maiale posta all'entrata della locanda Testa di Porco si è scelto di non realizzare il tutto con effetti digitali, riproducendo la testa con un corpo animatronico.

La prima settimana di ottobre sono tornati a lavorare alcuni degli attori principali, tra cui Tom Felton e Ralph Fiennes che hanno girato insieme, iniziando il turno di riprese alle 5 e 30 di mattina. Nel periodo di pausa, Felton si è impegnato con alcuni cascatori per migliorarsi in alcune scene in cui sarebbero serviti aiuti tecnici, cablaggi e cinture di sicurezza. Devon Murray ha iniziato il suo ciclo di riprese a ottobre per un periodo di sei mesi e al 25 settembre non era ancora giunto sul set. Il 29 dello stesso mese sono tornati sul set altri 43 membri del cast principale. Altri membri che sono tornati o hanno iniziato nello stesso periodo sono: James Williamson che ha cominciato giovedì 22 ottobre e Nick Moran, il quale ha dichiarato un certo mal umore a riprendere le sue scene negli studi cinematografici.

Si era parlato della presenza di una scena di nudo integrale che vedeva coinvolto Radcliffe dopo che nell'edizione del 3 novembre del settimanale italiano TV Sorrisi e Canzoni era stata pubblicata una dichiarazione fatta dal regista David Yates su una scena del film, ma alcuni giorni dopo lo spargimento della notizia, il portavoce dell'attore chiarì al Daily Express che si era trattato di una interpretazione sbagliata dei traduttori, mentre il rappresentante di Gossip.com ha definito l'intera vicenda una completa invenzione. Si era anche menzionato alla presenza di una seconda scena di nudo posta nel secondo film, quando Harry Potter sta morendo e incontra Silente alla stazione King's Cross.

« Daniel Radcliffe apparirà senza vestiti in una scena in cui Harry e Ron lottano contro una creatura magica, che per confonderli e fuggire genera una visione. Nella visione si vedono Harry e una donna abbracciarsi e baciarsi. È una scena intrigante e molto sensuale. »

A novembre, John Hurt è tornato sul set per il suo secondo e ultimo ciclo di riprese e come lui anche Rade Serbedzija che ha recitato insieme a Ralphs Fiennes per una scena.

Dopo aver terminato una prima settimana di riprese, Campbell Bower ha dichiarato che sarebbe stato occupato anche in una seconda ma a causa delle riprese concomitanti che hanno reso «l'agenda serrata», gli autori convocheranno l'attore non appena possibile.

Grint ha spiegato che a novembre, ottavo mese di lavorazione, svolgere la lavorazione consequenziale ha iniziato ad essere piuttosto complicato dal momento che per una parte del secondo film doveva apparire con i capelli più lunghi e per il primo viceversa, cosa che insieme ad altri elementi ha resto l'atmosfera «piuttosto confusa». Nel corso delle riprese in Galles, l'attore si era fatto crescere «un po' di barba», motivo per il quale sul set non era stato riconosciuto dagli appassionati della serie.

La prima metà di novembre, la Warner Bros. aveva comunicato che l'area residenziale di Northampton, compresa tra Wootton e la parte orientale di Hunsbury, era stata scelta come location per una produzione cinematografica, confermando solo il 18 novembre che si trattava di Harry Potter e i doni della morte. La notte di giovedì 13 era stato mandato un elicottero in volo




2 immagini nella Galleria Fotografica di HarryWeb.net raffigurano Harry Potter e i Doni della Morte (film)
Guardale Ora





Ultimi Articoli Correlati

Paralizzato sul set di Harry Potter e i Doni della Morte (film) 2014-04-03 18:27:06
Harry Potter e i Doni della Morte (film): un secondo Epilogo?!? (Intervista a Rupert Grint) 2011-08-31 14:16:55
Harry Potter e i Doni della Morte (film): distruzione di Hogwarts, incassi, box set del DVD, Trafalgar Square, Italia, parolacce 2011-08-25 18:24:54
Harry Potter e i Doni della Morte (film): Comunicato Stampa 2011-07-13 15:31:31
Harry Potter e i Doni della Morte (film): Commenti dal Forum Pre-Visione 2011-07-13 15:10:43
Harry Potter e i Doni della Morte (film): Trailer + Anticipazioni 2011-07-12 21:23:41
Classifiche per Harry Potter e i Doni della Morte (film): Hollywood Top Ten e Academy Awards/Oscar 2011-07-09 20:47:09
Harry Potter e i Doni della Morte (film) II: Premier, Poster, Foto 2011-04-24 17:28:24
Harry Potter e i Doni della Morte (film): la sequenza animata dei Tre Fratelli + Tutte le Scene Tagliate 2011-03-25 18:23:01
Harry Potter e i Doni della Morte (film): tutti lo cercano, scene tagliate, immagini promozionali 2011-03-25 18:11:21
Info
Stai guardando TID 307
(EID 3 - REV 2 By Steve_Stifler)
December 14, 2009

R0 R1 R2

63094 visualizzazioni

Modifica