Incanto Patronus

(anche Expecto Patronum)
    Pagina Catalogata come Incantesimi - Incantesimi Conosciuti

Tabella Riassuntiva
Precisazioni
Significato della Formula
Lista dei patronus conosciuti
Lanciare l'incantesimo
Difficoltà
Esclusivo di Pottermore

Incanto Patronus Harry Potter - PotterPedia.it


Questo incantesimo consiste nell'evocare tramite la bacchetta magica una creatura chiamata Patronus che è efficace nei combattimenti contro i Dissennatori, esseri che risucchiano la felicità altrui, e contro i Lethifold, un tipo di animale fantastico.
Viene evocato concentrandosi su un pensiero particolarmente felice e pronunciando la formula magica Expecto patronum: maggiore sarà l'intensità del ricordo, maggiore l'efficacia dell'incantesimo.

Incantesimo
Formula EXPECTO PATRONUM
TipoIncantesimo Difensivo
LivelloDifficile
Movimento
Incanto Patronus Harry Potter - PotterPedia.it

EffettoEvocare tramite la bacchetta magica una figura argentea che difenderà il mago o la strega per alcuni minuti.
ConsigliatoPer allontanare i Dissennatori e per respingere il Leihifold. Inoltre, Il Patronus viene usato dai membri dell'Ordine della Fenice per comunicare tra di loro senza essere scoperti
Avvertenze Il Patronus può manifestarsi sotto forma di nebbiolina argentea, o sotto una forma definita solitamente zoomorfa; in tal caso si parla di "Patronus Corporeo".
Note Viene evocato concentrandosi su un pensiero particolarmente felice e pronunciando la formula magica EXPECTO PATRONUM: maggiore sarà l'intensità del ricordo, maggiore l'efficacia dell'incantesimo.
RiferimentiIl primo a parlare di questo incanto a Harry Potter e a spiegargli come utilizzarlo è il professor Remus Lupin (PdA) ma nel corso degli anni l'Incanto Patronus ricorre più volte sia come incantesimo difensivo (OdF) sia come prezioso messaggero segreto (DdM)



Torna in cima





Precisazioni link



Il movimento della bacchetta è stato creato da Giratempoweb.net e dal suo admin Francesco.
Si ringrazia per la collaborazione.


Incanto Patronus Harry Potter - PotterPedia.it


Torna in cima

Significato della Formula link


La Formula Expecto Patronus viene generalmente tradotta dal latino come "aspetto un patrono, un protettore", anche se c'è chi sostiene che il significato sia: "expecto" ossia guardia e "patronum" ossia protettore, che assume il significato di "Guardia Protettrice".
In Latino Arcaico, la parola "patron" significa "padre", ed è molto interessante dato il fatto che il Patronus di Harry Potter è un cervo, ovvero lo stesso di suo padre, e la di lui figura da animagus
Esso è un incantesimo molto complesso, che richiede estrema concentrazione.

Incanto Patronus Harry Potter - PotterPedia.it


Torna in cima

Lista dei patronus conosciuti link


Puoi trovarla alla pagina Patronus

Torna in cima

Lanciare l'incantesimo link


Per evocare con successo l'incantesimo, è necessario concentrarsi su un unico ricordo felice (tanto più è intensa la sensazione di felicità su cui si fa leva, tanto più sarà efficace il Patronus) e unirlo alla formula Expecto Patronum.

Il ricordo felice su cui ci si deve concentrare non deve necessariamente consistere in un momento specifico del passato di una persona. A determinare la potenza e la riuscita dell'incantesimo non è tanto il contenuto quanto piuttosto la sensazione trasmessa da tale pensiero. E' molto logico pensare che il ricorso a una sensazione piacevole come quella della felicità serva per essere incanalata nella bacchetta ed evocata come Patronus. Talvolta, è sufficiente pensare alle persone cui si vuol bene per ottenere un Patronus di pari successo, oppure si può immaginare una scena, magari anche improbabile, che rallegri e che sia facile a tenersi in mente.

Torna in cima

Difficoltà link


L'Incanto Patronus è considerato dalla maggior parte della comunità magica una magia potente e piuttosto complicata da evocare. La sua complessità sta nella sua natura: è un incantesimo soggettivo dal momento che bisogna far leva su ricordi felici o sensazioni positive che non sono certamente le stesse di mago in mago. Per tale motivo, neppure agli studenti del settimo anno a Hogwarts viene insegnato a praticarlo, sebbene a chi riesce ad evocare un Patronus venga riconosciuto il merito.

Moltissimi maghi e streghe hanno difficoltà nell'evocare un Patronus di forma completa, ovvero un animale. Harry Potter è il mago più giovane ad essere stato in grado di evocare un Patronus di forma completa (un cervo), dopo gli insegnamenti ricevuti da Remus Lupin quando aveva quasi quattordici anni, nel 1994.

Torna in cima

Esclusivo di Pottermore link


Il Patronus è l’incantesimo di difesa più famoso (e notoriamente difficile). Lo scopo è produrre un guardiano o protettore di colore bianco argenteo, che assume la forma di un animale. L’esatta forma del Patronus non è riconoscibile fino al momento in cui l’incantesimo viene eseguito con successo. Il Patronus, uno dei più potenti incantesimi di difesa noti nel mondo magico, può essere utilizzato anche come mezzo di comunicazione tra maghi. Si tratta di un puro concentrato magico di felicità e speranza in grado di proteggere chi lo evoca (il ricordo di un singolo momento positivo, un talismano di gioia, è fondamentale per la sua creazione) ed è l’unico incantesimo che ha effetto contro i Dissennatori. La maggior parte delle streghe e dei maghi non sono in grado di produrre Patronus e riuscirci è quindi considerato di solito un segno di superiore abilità magica.
Alcuni maghi e streghe riescono a evocare un Patronus incorporeo, che ricorda una massa o un filo di vapore o fumo argenteo. In alcuni casi il mago o la strega decide volontariamente di produrre Patronus incorporei, se non desidera rivelare la forma che assume di solito il loro vero Patronus (Remus Lupin, ad esempio, teme che il suo Patronus corporeo possa rivelare troppe informazioni che lo riguardano). Il Patronus incorporeo non è un vero Patronus e, offrendo una protezione limitata, non garantisce il potere difensivo di quello corporeo, che ha forma e sostanza di animale.
L’Incanto Patronus è uno degli incantesimi più antichi e viene citato in molti racconti sulle origini della magia. Nonostante lunghe collaborazioni tra maghi e streghe che lottano per importanti o nobili cause (a coloro che sono in grado di produrre Patronus corporei sono spesso stati assegnati ruoli di rilievo all’interno del Wizengamot e del Ministero della Magia), il Patronus è noto anche tra i maghi di Magia Nera. Anche se c’è una diffusa e ingiustificata credenza secondo cui un mago che non è puro di cuore non può produrre con successo un Patronus (il più famoso esempio di effetto contrario prodotto dall’incantesimo è quello di un mago di Magia Nera di nome Raczidian, che fu divorato da delle larve), pochi maghi e streghe di dubbia morale sono riusciti a realizzare questo incantesimo (Dolores Umbridge, ad esempio, riesce a far apparire un Patronus dalla forma di gatto per proteggersi dai Dissennatori). Si pensa che essere davvero convinti e sicuri della correttezza delle proprie azioni possa fornire la felicità necessaria. Tuttavia, la maggior parte di questi uomini e donne, perdono sensibilità per effetto delle creature Oscure con le quali si alleano, riducendo quindi il Patronus a un incantesimo totalmente inutile nel loro arsenale.
Non è mai stato individuato un sistema affidabile per prevedere la forma che assumerà il Patronus di una persona, nonostante il professor Catullus Spangle, illustre ricercatore di Incantesimi del diciottesimo secolo, abbia descritto alcuni principi che sono largamente accettati come veri.
Il Patronus, ha affermato Spangle, rappresenta ciò che è nascosto, sconosciuto ma necessario in ogni personalità. “Appare chiaro…” scrive nel suo capolavoro “Incantesimi di Difesa e di Dissuasione”,
“…che un uomo messo a confronto con esseri malvagi non umani, come ad esempio un Dissennatore, fa ricorso a risorse di cui potrebbe non aver mai avuto bisogno. Il Patronus è un segreto custodito in ogni persona e rimane silente fino a quando non c’è bisogno che si riveli, ma che può poi essere portato alla luce...”
Da qui, dice Spangle, la spiegazione del perché compaiono Patronus in forme che i loro evocatori potrebbero non aspettarsi, per le quali non hanno mai provato una particolare affinità o che (in rari casi) nemmeno riconoscono.
Spangle è particolarmente interessato a insoliti maghi e streghe che producono Patronus che assumono la forma dei loro animali preferiti.
”Credo fermamente che questo genere di Patronus siano indice di ossessione o eccentricità. Si tratta di maghi che potrebbero non essere in grado di nascondere i propri fondamenti nella vita comune e che desiderano, invece, sfoggiare tendenze che altri preferirebbero tenere segrete. Qualunque sia la forma dei loro Patronus, è caldamente consigliato mostrare rispetto e talvolta prudenza verso una strega o un mago capaci di produrre Patronus a propria scelta.”
La forma di un Patronus può cambiare nel corso della vita di una strega o di un mago. Sono stati riportati casi in cui la forma del Patronus è cambiata in seguito a lutti, innamoramenti o profondi cambiamenti nel carattere di una persona. Ad esempio, il Patronus di Ninfadora Tonks si trasforma da lepre a lupo (non un Lupo Mannaro) quando la donna si innamora di Remus Lupin. Alcuni maghi e streghe possono non essere per niente capaci di produrre un Patronus fino a quando non subiscono un certo tipo di shock mentale.
Accade spesso, ma non è inevitabile, che un Patronus assuma la forma di un animale che si può facilmente trovare nel luogo nativo di chi esegue l’incantesimo. Data la loro grande affinità con gli uomini, non sorprende che tra i Patronus più comuni (anche se bisogna ricordare che qualsiasi Patronus corporeo è molto raro) ci sono cani, gatti e cavalli. Tuttavia, ogni Patronus è unico come il suo creatore e si è visto che anche gemelli identici producono Patronus molto diversi.
I Patronus di animali estinti sono molto rari ma non sconosciuti. Stranamente, dato il loro stretto legame con il mondo magico, i Patronus a forma di gufo sono abbastanza insoliti. I meno comuni di tutti i Patronus possibili sono quelli che assumono la forma di creature magiche come draghi, Thestral e fenici. Non bisogna però dimenticare che il più famoso Patronus di tutti i tempi è stato un umile topo, che apparteneva a un leggendario giovane mago di nome Illyius, che lo ha utilizzato per contrastare da solo l’attacco di un’intera armata di Dissennatori. Anche se un Patronus raro e magico rispecchia senza dubbio una personalità insolita, non è detto che sia più potente o che possa avere maggiore successo nel difendere chi lo ha lanciato.






Incanto Patronus è presente 31 volte nelle nostre citazioni dai Libri di Harry Potter.
Leggile Ora

1 immagini nella Galleria Fotografica di HarryWeb.net raffigurano Incanto Patronus
Guardale Ora





Info
Stai guardando TID 3116
(EID 122 - REV 6 By Percy_Smith)
August 23, 2017

R0 R1 R2 R3 R4 R5 R6

50769 visualizzazioni

Modifica