La famiglia di Hermione di Scott

    Pagina Catalogata come Supposizioni, teorie, approfondimenti


Italiano:

So che molte persone hanno teorizzato su come i Nati Babbani ricevono la loro lettera da Hogwarts (e la prendono sul serio), o come finiscano a Diagon Alley per la prima volta, o come sono in grado di regolarsi. Anche con i recenti commenti della Rowling su questo argomento, abbiamo ancora un sacco di domande su tutto il processo. Io, comunque, sono curioso di sapere come una famiglia babbana, in particolare i Granger, si occupa di tali questioni al di là dello shock iniziale e quell' effetto che ha sulla loro relazione. Nell'intervista Royal Albert Hall, Jo ha detto in sostanza che non potremo sapere molto di più dei genitori di Hermione: "Beh, li abbiamo visti brevemente, ma loro sono dentisti quindi non sono così interessanti". Ha ripetuto questo nei suoi commenti al libro di Edimburgo :

Ho deliberatamente tenuto la famiglia di Hermione sullo sfondo. Si vede così tanto della famiglia di Ron così ho pensato che, invece, vorrei far restare la famiglia di Hermione del tutto normale. Sono dentisti, come sapete. Sono un po' perplessi per la loro strana figlia, ma molto orgogliosi di lei allo stesso tempo.
Oh, ma Jo sono interessanti e tutt'altro che ordinari! (E non meno degli altri, perché quasi mai vedono la loro figlia.) Ne “La Pietra Filosofale” Hermione torna a casa per Natale (Pietra Filosofale 12 ), e all'inizio della Camera dei Segreti il signor e la signora Granger la accompagnano a Diagon Alley, dove li vediamo "in piedi nervosamente . .. " nella banca Gringott (Camera dei Segreti 4) . Li vede così Hermione in questo primo anno, per quanto uno si aspetterebbe da un bambino in età scolastica nel vedere il suo/ suoi genitori, e ovviamente sapere qualcosa riguardo il mondo dei maghi anche se sono perplesso sul sito della Banca un Goblin' .
Eppure, come Hermione diventa sempre più una parte del mondo magico, sembra allontanarsi sempre più dai suoi genitori. Ne “La Camera dei Segreti” lei rimane a scuola per le vacanze di Natale, anche se a causa della Pozione Polisucco (Camera dei Segreti 12). Mi sembra come se i Granger non conoscano la loro figlia molto bene, ma sanno quello che fa, però non l’hanno mai vista eseguire della magia, no? Ho avuto la sensazione, soprattutto dopo aver letto L’Ordine della Fenice, che il viaggio dei Granger in Francia (Prigioniero di Azkaban 1) era un modo per Hermione e i suoi genitori di trovare qualcosa su cui potevano entrare in contatto. L' idea era un po’ così -

MR GRANGER : Dobbiamo fare qualcosa con Hermione questa estate ... qualcosa che ci godremo tutti assieme.

MRS GRANGER : Beh, lei è sempre voluta andare in Francia .

Ma, naturalmente, è stata prima che lei sapeva che era una strega, e, una volta arrivati c'era tutta la storia magica per Hermione. Potrei sbagliarmi, naturalmente, e i suoi genitori possono veramente essere affascinati dalla comunità dei maghi e la sua storia, ma potrebbero anche sentirsi benissimo... estranei (dopo tutto è così) e diventare tutto almeno un po' inquietante.

Possiamo supporre che dopo questa bella gita di famiglia (per sentirsi più vicini che mai), loro ... loro ... si ritrovano Hermione e le sue cose di Hogwarts al Paiolo Magico (Prigioniero di Azkaban 4)? Poi Hermione rimane ancora una volta a scuola per le vacanze di Natale, e quando Harry arriva alla Tana nel Calice di Fuoco 5 Hermione è già lì (essendo arrivata il pomeriggio precedente secondo la lettera di Ron a Harry, nel Calice di Fuoco 3 ).Va a vedere la Coppa del Mondo di Quidditch e rimane alla Tana fino al momento di andare a scuola ... poi ovviamente si resta ad Hogwarts per il Ballo del Ceppo .

Quando Harry arriva a Grimmauld Place durante la prima settimana di agosto è implicito che Hermione è stata lì per una buona quantità di tempo se non per tutta l'estate (Ordine della Fenice 1 dalle lettere che lei e Ron hanno inviato Harry, all'arrivo di Harry pochi giorni dopo l’attacco dei Dissennatori avvenuto il 2 agosto). Quindi, o ha visto i suoi genitori per un brevissimo lasso di tempo, o lei non li vede affatto da quando ha lasciato la Tana e la Coppa del Mondo più di un anno prima .

Penso che sia molto significativo che quando Hermione apprende di essere un Prefetto e chiede a Harry se lei può usare Edwige (Ordine della Fenice 9 , lei gli dice «Saranno davvero soddisfatti - . Voglio dire Prefetto è qualcosa che possono capire" (corsivo di JKR ) ... beh mi ha colpito che ci potrebbe essere una certa tristezza e anche amarezza nella sua voce. Dopo tutto, per tutti i suoi successi quanto davvero i suoi genitori possono realmente apprezzarli? Prefetto sì, ma il massimo dei voti in Trasfigurazione o Incantesimi? Forse vi è un qualsiasi altro modo di vederla così , o sono semplicemente troppo speculativi? In un'altra nota questa è la prima volta che ho notato Hermione corrispondente con i suoi genitori a tutti. So che non è possibile utilizzare posta babbana, e lei non ha un gufo, ma lei potrebbe averne usato una della scuola. Mi sono perso qualcosa?

Sappiamo che i genitori di Hermione sono molto delusi che lei non è andata a sciare con loro nel periodo di Natale (Ordine della Fenice 23) , ma lei non sembra preoccuparsi più di tanto. Harry e Ron e l'intera famiglia Weasley sono i suoi amici (e procedure guidate per l'avvio) , ma ho trovato un po' triste che essere una strega ha fatto separare Hermione dalla sua famiglia .

Nel complesso non posso decidere se la colpa è di sentirsi come Hermione o è essere come i suoi genitori. Suppongo che c'è sempre l'alternativa che nessuno è colpevole, ma penso sempre a una "relazione figlio-genitore tesa" ogni volta che i Granger sono menzionati.

Io non pretendo di sapere molto sulla psiche di un tipico bambino di scuola britannica, ma trovo strano che non sembrano mai avere nostalgia di casa (in particolare Hermione e gli altri Nati Babbani durante il primo anno o due). So che Harry ha intenzione di lasciare i Dursley, ma per chi, come Hermione, proveniente da quello che si spera sia una famiglia amorevole e solidale e di entrare in un nuovo mondo (letteralmente), questo non può essere così facile. E a undici anni? Non credo che mi sarei sentito a mio agio nel partire via dalla mia famiglia a questa età; chi ha vissuto in un collegio può parlare delle proprie esperienze?

Inglese:

I do know that many people have theorized about how Muggle-borns get their Hogwarts letters (and take them seriously), or are taken to Diagon Alley for the first time, or how they are able to adjust. Even with Rowling's recent comments on this topic, we're still left with a lot of questions about the whole process. I, however, am curious as to how a Muggle family, specifically the Grangers, deals with such issues beyond the initial shock and what affect that has on their relationship. In the Royal Albert Hall interview (RAH), Jo basically said that we wouldn't be learning much more about Hermione's parents: "Well we've seen them briefly but they're dentists so they're not that interesting." She repeated this sentiment in her comments at the Edinburgh Book Festival:

I have deliberately kept Hermione's family in the background. You see so much of Ron's family so I thought that I would keep Hermione's family, by contrast, quite ordinary. They are dentists, as you know. They are a bit bemused by their odd daughter but quite proud of her all the same.
Oh but Jo they are interesting and far from ordinary! (And not least of all because they ALMOST NEVER see their daughter.) In PS/SS Hermione goes home for Christmas (PS12) and at the beginning of CS Mr and Mrs Granger accompany her to Diagon Alley where we see them "standing nervously..." in Gringotts bank (CS4). So Hermione sees them this first year as much as one would expect a boarding school child to see his/her parents, and they obviously know something about the Wizarding World even if they are nonplussed at the site of a Goblins' bank.
Yet as Hermione becomes more and more a part of the Wizarding World, she appears to drift further apart from her parents. In CS she stays over for Christmas holidays, albeit because of the Polyjuice Potion (CS12). It feels to me as though the Grangers don't even seem to know their daughter that well; they do know what she's doing but they've never seen her perform magic, have they? I got the feeling, especially after reading OP, that the Granger trip to France (PA1) was a way for both Hermione and her parents to find something over which they could connect. The idea going something along the lines of --

MR GRANGER: We should do something with Hermione this summer...something that we'd ALL enjoy.
MRS GRANGER: Well she always did want to go to France.

But of course once that was before she knew she was a witch, and once they got there it was all wizarding history for Hermione. I might be wrong of course and her parents may truly be fascinated by the Wizarding community and its history, but it might also feel really well...foreign (it is after all) and at least a bit foreboding.

We can assume that after this lovely family outing (feeling closer than ever) they...they...they drop Herimone and her Hogwarts things at the Leaky Cauldron (PA4)?? Then Hermione once again stays over for Christmas break, and when Harry gets to the Burrow in GF5 Hermione's already there (having arrived the previous afternoon according to Ron's letter to Harry, in GF3). She attends the Quidditch World Cup and stays at the Burrow until time to go to school...then of course she stays over at Hogwarts for the Yule Ball.

When Harry gets to Grimmauld Place during the first week of August it is implied that Hermione has been there for a good amount of time if not ALL summer (OP1 from the letters she and Ron sent Harry, OP3 Harry's arrival a few days after the dementor attack on 2 August). So either she's seen her parents for a VERY short amount of time, or she hasn't seen them at all since she left for the Burrow and the World Cup over a year previously.

I think it is very telling that when Hermione hears about being a prefect and asks Harry if she can use Hedwig (OP9, she tells him "They'll be really pleased-- I mean prefect is something they can understand."(Emphasis JKR's) ...well it struck me that there might be some sadness and even bitterness in her voice. After all, for all her accomplishments how much can her parents really appreciate? Prefect yes, but top marks in Transfiguration or Charms? Did any one else read this line this way, or am I simply way too speculative? On another note this is the first time I noticed Hermione corresponding with her parents at all. I know she can't use Muggle post, and she doesn't have an owl, but she could've used a school one. Have I missed something?

We do know that Hermione's parents are disappointed that she didn't go skiing with them over Christmas (OP23), but she doesn't seem to care all that much. Harry and Ron and the whole Weasley clan are her friends (and wizards to boot), but I just find it kind of sad if being a witch has made Hermione feel that separate from her family.

Overall I can't decide if it feels like Hermione is at fault here or if her parents are. I suppose there's always the alternative that no one is at fault, but I still feel a subtext of "strained parent child relationship" whenever the Grangers are mentioned.

I don't pretend to know much about the psyche of a typical British Boarding school child, but I find it odd that they never seem to get homesick (especially Hermione and other Muggle-borns and esp. during the first year or two). I know Harry isn't going to miss the Dursleys, but for someone like Hermione, coming from what one hopes is a loving and supportive household and going into a whole new world (literally), this can't be that easy. And at eleven? I don't think I would've felt comfortable departing from my family at this age; can anyone who lived in a boarding school speak of their own experiences?








Info
Stai guardando TID 5121
(EID 46 - REV 1 By Daphne_Harris)
March 30, 2014

R0 R1

7337 visualizzazioni

Modifica