Medaglione di Serpeverde

    Pagina Catalogata come Oggetti - Oggetti Specifici

Eredità e vendita
Ritrovamento e furto
La Creazione come Horcrux
Ricerca e Distruzione

Guardò la 'S' tempestata di lucenti pietre verdi: era facile immaginarla come un minuscolo serpente curvo sulla pietra fredda. - HP DdM 19


Medaglione di Serpeverde Harry Potter - PotterPedia.it


E' un medaglione in oro massiccio con una S serpentina tempestata di pietre verde, probabilmente degli smeraldi, come quelli che adornano la statua del serpente che si trova all'interno della Camera dei Segreti e come quelli che riempiono la Clessidra incantata di Serpeverde che si trova in Sala Grande Queste pietre dovrebbero essere degli smeraldi, come smeraldi sono anche quelli sulla statua del serpente all'interno della Camera dei Segreti Questo monile originariamente apparteneva a Salazar Serpeverde e poi venne tramandato di generazione in generazione ai suoi discendenti.


Torna in cima





Eredità e vendita link


Dopo la morte di Salazar Serpeverde, il medaglione passò di mano in mano all'interno della sua famiglia, fino ad arrivare a Orvoloson Gaunt. Il medaglione era uno dei due cimeli della Famiglia Gaunt, l'altro era l'anello. Nonostante la sua ossessione per quei cimeli, Gaunt permise a sua figlia Merope di portare il medaglione al collo. Dopo che Orvoloson e Orfin vennero rinchiusi ad Azkaban per aver aggredito un Babbano e un ufficiale del Ministero della Magia, Merope scappò dal luogo orribile in cui aveva passato la sua infanzia e sposò Tom Riddle Senior, che aveva conquistato usando un Filtro d'amore. Poco dopo Merope rimase incinta e, durante la gravidanza, decise di non somministrare più la pozione d'amore al marito, convinta che ormai si fosse innamorato di lei e che, avendo suo figlio in grembo non l’avrebbe lasciata. Ma le cose andarono in modo ben diverso: infatti, appena Tom tornò in sé e si accorse di ciò che gli era accaduto, inorridito, lasciò la moglie gravida e tornò al suo paese d'origine, Little Hangleton. Disperata e senza soldi, Merope vendette a Caractacus Burke l'unica cosa di valore che possedeva, il medaglione. Non rendendosi conto dell’effettivo valore dell’oggetto, lo cedette per la cifra irrisoria di dieci galeoni. Quando ormai era prossima ala parto, si recò in un orfanotrofio Babbano e diede alla luce il suo bambino, che chiamò Tom Orvoloson Riddle. Poco dopo, Merope morì e il piccolo crebbe nell'orfanotrofio insieme ai babbani. Sebbene non sapesse i essere un mago, il giovane Tom se ne stava sempre in disparte, convinto della sua diversità, e superiorità: infatti riusciva a fare delle cose che gli altri non potevano. Si verificarono diversi incidenti sia quando gli altri bambini lo infastidivano sia quando voleva ottenere qualcosa. Le magie involontarie che compiva non lo spaventavano, anzi, al contrario, aumentavano sempre più la sua autostima e la persuasione di essere migliore degli altri. Già da bambino, il futuro Lord Voldemort, era incline al male.

Torna in cima

Ritrovamento e furto link


Dopo essersi diplomato a Hogwarts, Tom cominciò a lavorare da Magie Sinister a Notturn Alley. Fra le sue mansioni vi era anche quella di svolgere delle perizie sugli oggetti, così, un giorno fece visita a Hepzibah Smith, per controllare il valore di alcuni artefatti che voleva vendere. In quell’occasione la Smith mostrò a Riddle l'oggetto più prezioso che possedeva: la Coppa di Tosca Tassorosso e lo stesso medaglione, che probabilmente non sapeva essere quello posseduto da Salazar. La vecchia, es ciocca, strega affermò che i due cimeli possedevano potenti proprietà magiche ma precisò di non averle mai personalmente verificate. Disse anche di aver dovuto sborsare una bella cifra per comprare il medaglione da Caractacus Burke, il quale le aveva raccontato di averlo acquistato per un pugno di galeoni da una donna pezzente che a sua volta diceva di aver preso a una donna pezzente. A quell’epoca, ormai Tom conosceva il lignaggio della sua famiglia, aveva già riaperto la Camera dei Segreti, conosciuto lo zio Orfin e sterminato i Riddle, quindi, non gli ci volle molto per capire che la donna di cui parlava la Smith era sua madre. Con ogni probabilità, aveva anche intuito che il medaglione fosse quello che era appartenuto a Salazar, dato che i Gaunt erano forse i soli discendenti diretti ancora in vita.. Due giorni dopo la Smith venne trovata morta e la sua elfa domestica, Hokey, confessò di averla uccisa dandole accidentalmente del veleno. La verità era ben diversa, perché fu Riddle ad assassinarla e poi fece un Incantesimo di Memoria alla creatura, per modificare i suoi ricordi e non essere incolpato. Non era la prima volta che Tom ricorreva a un simile stratagemma per farla franca: la stessa sorte dell’elfa era toccata a Orfin Gaunt, che fu accusato dell’omicidio dei Riddle, al posto del nipote. Solo qualche tempo dopo, la famiglia Smith scoprì che la coppa e il medaglione erano stati rubati, ma Riddle era già sparito, e se ne persero le tracce per un decennio.


Torna in cima

La Creazione come Horcrux link


Per trasformare il cimelio in un Horcrux, giovane mago uccise un vagabondo babbano: Questo, probabilmente fu una specie di test, perché in seguito cercò sempre delle morti importanti per creare gli altri Horcrux.
Tom, che ormai era già diventato Lord Voldemort, nascose il medaglione in una caverna sul mare che aveva visitato quando era bambino. Fu proprio in quel luogo che commise un atto talmente terrificante da sconcertare i suoi compagni e ridurli al silenzio.
Per impedire che qualcuno se ne impossessasse, protesse il medaglione con numerosi incantesimi. Il primo impediva che ci si potesse materializzare all’interno della caverna; il secondo richiedeva a coloro che volessero varcare la porta un tributo di sangue; terzo un lago infestato dagli Inferius; quarto una barca che poteva trasportare solo una persona attraverso il lago; quinto un bacile di pietra riempito di una pozione verde, nota come Bevanda della Disperazione, che non poteva né essere fatta sparire né trasfigurata e rimossa usando la magia. L'unico modo per eliminarla, quindi poter recuperare il medaglione che era posato sul fondo, era di berla. La pozione provocava pene insopportabili a chiunque la assumeva, mostrando paure, angosce e causando la più nera disperazione. Inoltre, se colui che beveva la Pozione della Caverna, riusciva a sopravvivere, veniva attanagliato da una grande sete e cercava di dissetarsi bevendo l'acqua del lago, dove erano in agguato gli Inferi che, risvegliati, lo avrebbero ghermito per trascinarlo sul fondo del lago.

Torna in cima

Ricerca e Distruzione link


Durante l'anno scolastico 1996-1997, Silente, che alla ricerca degli Horcrux, individuò il medaglione e e la sua ubicazione, grazie all'aiuto di Harry riuscì a superare tutte le difese magiche poste da Voldemort e lo prese, purtroppo, però si trattava di un falso, come avrebbero scoperto l'anno successivo Harry, Ron e Hermione. Alcuno anni prima, infatti, Regulus Black si era impossessato del prezioso artefatto e lo aveva sostituito con un riproduzione, in punto di morte, aveva ordinato al suo elfo domestico Kreacher di distruggerlo, ma la creatura non era riuscita nell'impresa e aveva nascosto il medaglione nella Casa di famiglia, al numero 12 di Grimmauld Place. In un momento non meglio precisato, Mundungus Fletcher rubò il prezioso monile, ignorando cosa in realtà fosse, e lo vendette a Dolores Umbridge. Facendo irruzione al Ministero della Magia, Harry, Ron e Hermione riescono a sottrarre il medaglione all'ex-Inquisitore Supremo. Pr mesi cercarono, invano, il modo di distruggere l'Horcrux ma non sembrava un'impresa impossibile, molto al di sopra delle forze dei tre Grifondoro. Il peggio è che, il malefico artefatto, che veniva portato a turno da ciascuno di loro, aveva una nefasta influenza. Alla fine, dopo molte vicissitudini, fra cui la fuga e il ritorno di Ron, il medaglione fu distrutto dallo stesso Weasley usando la Spada di Grifondoro che era stata trovata, grazie alle indicazioni di una cerva d'argento, nella Foresta di Dean sul fondo di un laghetto ghiacciato. Solo alla fine, durante la Battaglia di Hogwarts Harry scoprirà che il prezioso aiuto, era giunto dalla fonte più improbabile: Severus Piton.

«No!» gridò Ron. «No, non aprirlo! Dico sul serio!»
«Perché no?» chiese Harry. «Liberiamoci di quell'affare, sono mesi...»
«Non posso, Harry, davvero... fallo tu...»
«Ma perché?»
«Perché quella cosa mi fa male!» sbottò Ron, allontanandosi dal medaglione sulla pietra.
«Non posso toccarlo! Harry, non cerco scuse per come mi sono comportato, ma su di me ha più effetto che su di te e Hermione, mi ha messo in testa delle cose, cose che pensavo comunque, ma le ha peggiorate, non riesco a spiegarlo, poi me lo toglievo e ritornavo in me, ma poi dovevo rimettermelo addosso... non posso farlo, Harry!»
Arretrò, trascinando la spada al suo fianco, e scosse il capo.
«Sì che puoi» insisté Harry. «Puoi! Hai preso la spada, so che devi essere tu a usarla. Per favore, fallo fuori, Ron». - DDM 19





Medaglione di Serpeverde è presente 1 volte nelle nostre citazioni dai Libri di Harry Potter.
Leggile Ora

Cronologia


1997 (28 Giugno)
Harry Potter e Silente raggiungono la caverna dove Voldemort aveva nascosto il medaglione di serpeverde ma scoprono che in realtà quello trovato è un Falso sostituito da R.A.B.





Info
Stai guardando TID 4911
(EID 43 - REV 1 By Maya_Mondlicht)
September 25, 2014

R0 R1

18279 visualizzazioni

Modifica