Mio padre non si pavoneggiava.. E neppure io!

(anche My Dad Didn't Strut... and Neither do I!)
    Pagina Catalogata come Supposizioni, teorie, approfondimenti

Testo tradotto (italiano)
Testo originale (inglese)

Torna in cima





Testo tradotto (italiano) link



Spesso c'è una linea sottile tra arroganza e sicurezza, testardaggine e ostinazione. Piton, per esempio, accusa Harry di pavongierrarsi per il castello, arrogante come suo padre. Per la maggior parte, non credo che Harry sia arrogante.

L'arroganza è definita come segue:

darsi un indebito grado di importanza; avere o mostrare sentimenti di importanza ingiustificata per orgoglio prepotente; supponendo; altero (dictionary.com).
Questa definizione descrive molto più appropriatamente James di quindici anni che Harry. Da quello che abbiamo visto nel peggior ricordo di Piton attraverso il pensatoio, James si è sempre arruffato i capelli, cercando di impressionare tutti, specialmente Lily. Ha sicuramente mostrato segni di "darsi un indebito grado di importanza". James era anche uno esibizionista, un fatto dimostrato da lui che catturava il Boccino più e più volte, e dal commento che Lily aveva fatto su di lui che maltrattava la gente per il gusto di farlo.

Harry, d'altra parte, non ha mai veramente mostrato tali qualità. Al contrario, Harry cerca di scongiurare i tentativi degli altri di pubblicizzare la sua fama e metterlo sotto i riflettori. Nella Camera dei Segreti, Harry cercò disperatamente di evitare i tentativi di Gilderoy Allock di mettere Harry sotto i riflettori, che riesce solo a causare guai a Harry. Ancora una volta, nel Calice di Fuoco, i graffianti articoli di Rita Skeeter hanno dipinto Harry come un ragazzo squilibrato che stava cercando la fama con le sue storie ridicole. Certo, Harry potrebbe essersi dato un po 'di importanza ingiustificata con la sua "cosa che salva la gente", ma non credo che questo sia stato intenzionale da parte di Harry.

Forse Harry mostrò qualcosa che rasentava l'arroganza quando, durante la sua prima serata a Grimmauld Place, insistette perché potesse gestire la verità, e urlò a Ron e Hermione, dicendo che aveva visto e sperimentato molto più di quello che avevano (e in effetti più della maggior parte dei maghi adulti). A questo punto, Harry era molto arrabbiato e frustrato per essere stato lasciato nell'oscurità e rinchiuso dai Dursley mentre i suoi amici erano insieme senza di lui. La certezza di Harry di essere in grado di gestire qualsiasi cosa l'Ordine gli dica rasentava l'arroganza e l'assunzione, ma in realtà è vera in una certa misura. È questa arroganza? Penso che le circostanze lo scusino di qualunque arroganza mostrata. Nel complesso, non vedo che Harry mostri molti tratti o caratteristiche di arroganza.

Molte persone hanno menzionato la "autosufficienza" di Harry come un tratto che sembra fargli credere di poter fare le cose da solo senza l'aiuto degli adulti. Considerando tutto ciò che Harry ha passato, è ovvio che Harry si basa sul suo istinto e sui suoi talenti per guidarlo. Non lo vedo come arroganza, ma piuttosto come fiducia nelle sue capacità. Anche se il confine tra fiducia e arroganza a volte è molto bello, in questo caso credo che Harry abbia una mentalità del tipo "L'ho fatto una volta, posso farlo ancora" quando si tratta di affrontare Voldemort e situazioni pericolose. Inoltre, sembra che non andare ad un adulto (come Silente) ogni volta che ha bisogno di aiuto è motivo di orgoglio per Harry. Nel CdF2 ha esitato a scrivere a Sirius della sua cicatrice ferita, pensando che Sirius potesse considerarlo un po 'debole. Non andare da Silente nell'Ordine della Fenice dopo la prima detenzione della Umbridge sembra essere stata una situazione simile. Quindi, nel complesso, Harry può essere un po 'troppo sicuro di sé e orgoglioso, a volte, ma non credo che sia arrogante.

Vorrei proporre una parola migliore per descrivere la personalità di Harry, "testardo”, che è definita come segue:

essere determinati a continuare per la propria strada; testardo ostinato e spesso imprudente; non facilmente trattenuto; testardo; abitualmente disposto alla disobbedienza e all'opposizione (dictionary.com).
Credo che questo descriva la personalità di Harry meglio di "arrogante" per diversi motivi. Ci sono numerosi esempi della determinazione di Harry a difendere ciò in cui crede senza essere preoccupato dei pericoli di ciò che sente di dover fare. E una volta che ha deciso di fare qualcosa, non lascia che i suoi amici lo facciano fuori. In questo, è testardo e determinato a fare le cose a modo suo. Anche Harry non è facilmente trattenuto o fermato una volta che ha in mente qualcosa. E non dimentichiamo la propensione di Harry per essere un po 'disobbedienti (il che non è sempre una brutta cosa). La sua rottura di "un centinaio di regole scolastiche" ogni anno è ciò che di solito finisce per salvare la giornata. Harry è un individuo molto volitivo e testardo, che credo lo aiuti a superare molti dei momenti difficili che ha dovuto sopportare.

Infine, come ho detto, Harry è orgoglioso. Non è disposto a lasciare andare la sua rabbia e il suo odio per Piton e non è disposto a correre da Silente ogni volta che la sua cicatrice fa male. Ma mescolato con il suo orgoglio, Harry ha una buona dose di modestia. Quando Hermione suggerì per la prima volta che Harry sarebbe stato un brillante insegnante di Difesa Contro le Arti Oscure, era molto umile a riguardo. Insistette che non era un insegnante e non poteva farlo.
Harry ha anche negato di essere il migliore del loro anno a Difesa, dicendo che Hermione lo ha battuto a tutti i loro test. Inoltre, attribuisce a tutti i suoi trionfi su Voldemort la fortuna e attribuisce il merito a tutti coloro che lo hanno aiutato a raggiungere la vittoria o a sopravvivere incolumi. Quindi Harry è arrogante? Affatto. Testardo, forse, e un po 'orgoglioso, anche se non eccessivamente. Dato che si è opposto al mago più malvagio dell'epoca e ha salvato il mondo più volte all'età di 15 anni, direi che ha il diritto di esserlo.

Torna in cima

Testo originale (inglese) link



My Dad Didn't Strut... and Neither do I! by RemusLupinFan

Often there is a fine line between arrogance and confidence, stubbornness and being willful. Snape, for one, accuses Harry of strutting around Hogwart, arrogant like his father. For the most part, I don't believe Harry is arrogant at all.

Arrogance is defined as follows:

giving one's self an undue degree of importance; having or showing feelings of unwarranted importance out of overbearing pride; assuming; haughty (dictionary.com).
This definition much more aptly describes fifteen-year-old James than Harry. From what we saw in Snape's Worst Memory via the Pensieve, James was always ruffling his hair, trying to impress everyone, especially Lily. He definitely showed signs of "giving himself an undue degree of importance". James was also a show-off, a fact demonstrated by him catching the Snitch over and over again, and by the comment Lily made about him hexing people for the fun of it.

Harry, on the other hand, has never really displayed such qualities. By contrast, Harry tries to ward off others' attempts to publicize his fame and put him in the limelight. In Chamber of Secrets, Harry desperately tried to avoid Gilderoy Lockhart's attempts to put Harry in the spotlight, which only succeeds in causing trouble for Harry. Again, in Goblet of Fire, Rita Skeeter's scathing newspaper articles painted Harry as an imbalanced boy who was seeking fame with his ridiculous stories. True, Harry may have given himself a bit of unwarranted importance with his "saving people thing," but I don't believe this was intentional on Harry's part.

Perhaps Harry showed something bordering on arrogance when, during his first evening at Grimmauld Place he insisted he could handle the truth, and shouted at Ron and Hermione, saying that he had seen and experienced much more than they had (and indeed more than most grown wizards have). At this point, Harry was very angry and frustrated with being left in the dark and cooped up at the Dursleys' while his friends were together without him. Harry's assurance of being able to handle whatever the Order tells him bordered on arrogance and assumption, but actually is true to some extent. Is this arrogance? I think circumstances excuse him whatever arrogance he showed. On the whole, I don't see that Harry shows many traits or characteristics of arrogance.

Many people have mentioned Harry's "self-reliance" as a trait that seems to make him believe he can do things on his own without the help of adults. Considering all that Harry has been through, it stands to reason that Harry relies on his own instincts and talents to guide him. I don't see this as arrogance, but instead, as confidence in his abilities. Though the line between confidence and arrogance is very fine at times, in this case I believe Harry has a kind of "I did it once, I can do it again" mentality when it comes to facing Voldemort and dangerous situations. Also, it seems that not going to an adult (such as Dumbledore) every time he needs help is a matter of pride for Harry. In GF2 he hesitated to write to Sirius about his scar hurting, thinking that Sirius might deem him a bit weak. Not going to Dumbledore in Order of the Phoenix after Umbridge's first detention seems to have been a similar situation. Therefore, on the whole Harry may be a bit over-confident and proud at times, but I don't believe he is arrogant.

I would like to propose that a better word to describe Harry's personality would be "headstrong", which is defined as follows:

being determined to have one's own way; stubbornly and often recklessly willful; not easily restrained; stubborn; habitually disposed to disobedience and opposition (dictionary.com).
I believe this describes Harry's personality better than "arrogant" for several reasons. There are numerous examples of Harry's determination to stand up for what he believes in without being worried about the dangers of what he feels he must do. And once he sets his mind to something, he doesn't even let his friends talk him out of it. In this, he is stubborn and determined to do things his way. Harry also is not easily restrained or stopped once he has set his mind on something. And let's not forget Harry's propensity for being a bit disobedient (which is not always a bad thing). His breaking "about a hundred school rules" every year is what usually ends up saving the day. Harry is a very strong-willed and stubborn individual, which I believe helps him through many of the difficult times he has had to endure.

Finally, as I mentioned, Harry is proud. He is unwilling to let go of his anger and hatred for Snape and is unwilling to run to Dumbledore every time his scar hurts. But mixed in with his pride, Harry has a fair amount of modesty. When Hermione first suggested that Harry would be a brilliant Defence Against the Dark Arts teacher, he was very humble about it. He insisted he was not a teacher and he couldn't possibly do it. Harry also denied that he's the best in their year at Defence, saying that Hermione has beaten him at all their tests. Furthermore, he ascribes all of his triumphs over Voldemort to luck and credits all those who helped him achieve victory or survive unscathed.

So is Harry arrogant? Not at all. Headstrong, maybe, and a little proud, although not overly so. Given that he's stood up to the most evil wizard of the age and saved the world several times by the age of 15, I'd say he has a right to be.








Info
Stai guardando TID 5134
(EID 46 - REV 1 By Marina_Lightwood)
February 17, 2018

R0 R1

4176 visualizzazioni

Modifica