Pietra Filosofale

    Pagina Catalogata come Oggetti


La pietra filosofale (in latino lapis philosophorum o "pietra dei filosofi") è, per eccellenza, la sostanza catalizzatrice simbolo dell'alchimia, capace di risanare la corruzione della materia.

Proprietà
La pietra filosofale sarebbe dotata di tre proprietà straordinarie:

1. fornire un elisir di lunga vita in grado di conferire l'immortalità e di dare la panacea universale per qualsiasi malattia;
2. far acquisire l'"onniscienza" ovvero la conoscenza assoluta del passato e del futuro, del bene e del male (cosa che spiegherebbe anche l'attributo di "filosofale");
3. la possibilità infine di trasmutare in oro i metalli vili (proprietà che ha colpito maggiormente l'avidità popolare).

Molte leggende tuttavia, attribuiscono a tale elemento altre proprietà, o ne sottraggono alcune. Alcune speculano anche sul fatto che l'elemento in realtà non debba essere forzatamente solido e che esso sia una polvere rossa molto densa o addirittura un materiale giallastro simile all'ambra.

Ciò non vuol dire che la pietra filosofale fosse l'oggetto di semplici leggende, di visioni utopiche, o di desideri avidi: l'oro infatti era ricercato soprattutto per essere utilizzato come catalizzatore nelle reazioni chimiche (per portare a termine le trasformazioni), essendo inoltre apprezzato da sempre come l'unico metallo conosciuto in grado di restare inalterabile nel tempo.

Poiché anticamente si pensava che gli elementi dell'universo fossero formati della stessa sostanza primigenia, assolutamente identica in tutti ma presente in proporzioni diverse, appariva lecito supporre che tali proporzioni potessero essere variate dall’azione di un agente catalizzatore (la pietra filosofale) capace di riportarli alla loro materia prima. La maggiore o minore presenza di quel composto originario era ciò che determinava appunto le loro mutazioni.

Per ottenere la pietra filosofale pare si dovesse adoperare un forno speciale denominato athanor (dall'arabo al-tann?r, "forno").

Storia
Il concetto ha apparentemente avuto origine dalle teorie dell'alchimista musulmano Geber (Giabir ibn Hayyan). Egli analizzò ciascuno dei quattro elementi aristotelici (fuoco, acqua, terra, aria) nei termini delle quattro qualità di base: caldo, freddo, secco e umido. In questo modo, il fuoco era caldo e secco, la terra fredda e secca, l'acqua fredda e umida, e l'aria calda e umida. Teorizzò inoltre che ogni metallo fosse una combinazione di questi quattro principi, due di questi interiori e due esteriori.

La credenza nel "triplo potere" della pietra filosofale avrebbe radici profonde; essendo considerato l'oro un metallo "immortale", capire come produrlo a partire da metalli vili significa comprendere come rendere immortale un corpo mortale. L'oro inoltre è simile alla luce che è simile allo spirito. Trasformare tutti i metalli in oro significa quindi trasformare la materialità in spirito.

Per secoli e secoli alchimisti e scienziati hanno rivolto tutti i loro sforzi alla ricerca della pietra, specialmente durante il Rinascimento.

Alla corte dell'imperatore Rodolfo II, John Dee avrebbe operato una trasmutazione del piombo in oro di fronte a testimoni[senza fonte]. Le ricerche della Pietra Filosofale da parte di John Dee furono prese come spunto da Gustav Meyrink per il suo romanzo L'angelo alla finestra d'occidente.

Nonostante l'enorme potere di arricchimento che la pietra conferiva agli alchimisti, costoro tuttavia erano tenuti ad usarla per scopi strettamente umanitari, dovendo essi sviluppare un senso morale parallelo all'elaborazione della pietra e che costituiva anzi una condicio sine qua non per la riuscita finale del loro operare.

Per produrla occorreva infatti la disponibilità del grande "Agente universale" o Anima del mondo (altrimenti detta Azoto) che era la Luce astrale divina che permeava di sé ogni elemento della realtà.

Anche Cagliostro nel Settecento affermò di esserne in possesso, e di saper operare trasmutazioni dai metalli vili in oro.




Pietra Filosofale è presente 27 volte nelle nostre citazioni dai Libri di Harry Potter.
Leggile Ora

17 immagini nella Galleria Fotografica di HarryWeb.net raffigurano Pietra Filosofale
Guardale Ora

Cronologia


1991 (31 Luglio)
Quirinus Raptor tenta di rubare la Pietra filosofale dalla Gringott, ma fallisce
1991 (31 Ottobre)
Festa di Halloween
La festa viene interrotta da un Troll di montagna. Harry e Ron salvano Hermione Granger. Da questo momento divengono amici.
Nel frattempo, Raptor si dirige verso la Pietra filosofale ma viene fermato da Piton
1992 (3 Giugno)
Harry, Ron e Hermione seguono Raptor sino alla porta che conduce alla Pietra Filosofale
1992 (4 Giugno)
Harry vanifica i piani di Voldemort di rubare la Pietra filosofale.





Ultimi Articoli Correlati

Animali Fantastici: teorie su Albus Silente e la Pietra Filosofale 2017-11-08 19:12:48
Prima copia di Harry Potter e la Pietra Filosofale venduta per una cifra record! 2017-09-22 16:09:06
Thomas Taylor che illustrò Harry Potter e la Pietra Filosofale 2017-09-02 13:52:28
Edizione Kindle con animazioni di Harry Potter e la Pietra Filosofale 2017-07-27 15:31:07
Nuova Edizione con Copertina Interattiva per Harry Potter e la Pietra Filosofale 2015-09-08 22:17:48
Suonare la colonna sonora di Harry Potter e la Pietra Filosofale 2014-09-18 17:47:48
Salani festeggia con nuove copertine Harry Potter e la Pietra Filosofale (Libri) 2013-10-03 11:29:41
Prima edizione di Harry Potter e la Pietra Filosofale all'asta 2013-09-02 01:56:31
Polemica sulla nuova edizione di Harry Potter e la Pietra Filosofale 2011-08-04 21:34:44
Rivelato il nuovo contenuto dell'edizione speciale della Pietra Filosofale 2008-10-11 02:16:52
Info
Stai guardando TID 4200
(EID 40 - REV 0 By Stefano_Draems)
September 11, 2009

R0

10953 visualizzazioni

Modifica