Radio Potter

    Pagina Catalogata come Mondo Magico - Definizioni

Scopo e attività
Nomi in codice dei collaboratori
Parole d'ordine

Radio Potter Harry Potter - PotterPedia.it

Radio Potter è una trasmissione radiofonica per coloro che si opponevano a Lord Voldemort e supportavano Harry Potter durante la Seconda Guerra dei Maghi.

Gentili ascoltatori, con questo siamo giunti alla fine di un'altra puntata di Radio Potter. Non sappiamo quando potremo essere di nuovo in onda; ma state certi che torneremo. Continuate a girare quelle manopole: la prossima parola d'ordine sarà 'Malocchio'. Proteggetevi a vicenda; abbiate fede. Buonanotte. - Lee Jordan termina una trasmissione del 1997 di Radio Potter.


Torna in cima





Scopo e attività link


Continuiamo a sentire storie profondamente significative di maghi e streghe che rischiano la propria incolumità per proteggere amici e vicini Babbani, spesso a insaputa dei Babbani stessi. Vorrei fare un appello a tutti gli ascoltatori perché seguano il loro esempio, magari imponendo un incantesimo di protezione sulle abitazioni Babbane della loro strada. Molte vite potrebbero essere salvate adottando queste semplici misure. - Kingsley Shacklebolt


E tu che cosa diresti, Royal, a quegli ascoltatori che obiettano che in tempi così pericolosi dovrebbe valere il motto 'prima i maghi'? - River (Lee Jordan)


Radio Potter forniva informazioni alla comunità magica sugli eventi recenti non riportati da Radio Strega Network o da La Gazzetta del Profeta, che erano entrambi caduti sotto l'influenza del Ministero della Magia controllato da Voldemort. La trasmissione messaggi di supporto a Harry Potter e altri che si opponevano attivamente alle attività di Voldemort, annunciando le morti causate dai Mangiamorte di Voldemort e dai Ghermidori, ed incoraggiavano maghi e streghe ad aiutare a difendere i vicini Babbani dagli attacchi dei Mangiamorte ricorrendo a pochi semplici incantesimi.

Cercavano anche di scoraggiare il "clima di panico" che veniva promosso dal Ministero diffondendo la verità e smentendo voci, come quella secondo cui Voldemort poteva uccidere le persone con un solo sguardo. In questo, Radio Potter emulò le radio clandestine che trasmettevano nei paesi occupati nei tempi di guerra del mondo Babbano.

Misure di sicurezza venivano prese prima di ogni trasmissione, inclusi spostamenti regolari e utilizzando parole d'ordine per evitare i Mangiamorte. Dalla fine della Seconda Guerra Magica, Radio Potter potrebbe non essere più stata attiva.

Torna in cima

Nomi in codice dei collaboratori link


Ogni collaboratore della trasmissione usava un nome in codice mentre era in onda per proteggere la propria identità, ma coloro che conoscevano i partecipanti generalmente erano in grado di dire chi stesse parlando. Ogni nome noto inizia con la lettera 'R'.

Il nome in codice di Lee Jordan era River, in riferimento sia a John River che a River Lee, in Irlanda. Potrebbe anche significare che egli è un "fiume" di informazioni, poiché sapeva sempre ciò che stava accadendo.
Il nome in codice di Kingsley Shacklebolt era Royal in riferimento al "King" (Re) della prima parte del suo nome, così come al fatto di essere l'assistente personale del Primo Ministro.
Il nome in codice di Remus Lupin era Romulus in riferimento ai mitologici gemelli orfani Romolo e Remo (Romulus e Remus, come il suo nome di battesimo) che furono cresciuti dai lupi e fondarono Roma.
Il nome in codice di Fred Weasley era inizialmente Rodente poiché Weasly deriva da "weasel", che in inglese significa "donnola", la quale si nutre di roditori. Ma Fred si rinominò Rapier, probabilmente in riferimento alla sua intelligenza pungente come un 'rapier', che è un tipo particolare di spada relativamente leggera, con una punta estremamente affilata e molto veloce e mortale se usata correttamente. O forse Fred scelse Rapier semplicemente perché suonava meglio di Rodente. Nella versione italiana il nome è stato reso con Mordente.

Torna in cima

Parole d'ordine link


Ogni volta, per sintonizzarsi, veniva richiesta una parola d'ordine. Puntando la bacchetta verso la radio e pronunciando la parola d'ordine, i Maghi potevano accedere alla trasmissione. Una nuova parola d'ordine veniva annunciata alla fine di ogni trasmissione. Non è completamente chiaro come questo dovesse prevenire da accessi non autorizzati, poiché una sola parola d'ordine doveva essere indovinata per venire a conoscenza della seguente. Comunque, tutte e due le parole d'ordine note sono nomi di membri dell'Ordine della Fenice. È possibile che tutte le parole d'ordine per accedere a Radio Potter fossero legate all'Ordine; presumibilmente, tuttavia, venivano usati solo nomi di membri deceduti per non condannare ulteriormente noti membri in vita.

Se ci si perdeva una puntata l'unico mezzo per riuscire a sentire la successiva era di chiedere a qualcuno che lavorava a fianco del gruppo di trasmissione - un'impresa non facile da compiere in tempi di guerra e terrore, o di indovinare la parola d'ordine. Bill Weasley era particolarmente portato ad indovinarle.




Radio Potter è presente 6 volte nelle nostre citazioni dai Libri di Harry Potter.
Leggile Ora





Info
Stai guardando TID 5313
(EID 128 - REV 0 By Stefano_Draems)
May 24, 2016

R0

3850 visualizzazioni

Modifica