Tecnologia

    Pagina Catalogata come Supposizioni, teorie, approfondimenti


(Esclusivo di Pottermore)


Se sai richiamare a te qualsiasi libro, strumento o animale con un movimento della bacchetta magica e pronunciando la parola “Accio”; se sai comunicare con amici e conoscenti tramite gufo, fuoco, Patronus, Strillettera, oggetti stregati come monete o eseguire una Materializzazione per andare a trovarli di persona; se il tuo giornale ha le immagini che si muovono e gli oggetti di uso quotidiano qualche volta ti parlano, allora Internet non ti sembrerà certo un luogo particolarmente entusiasmante. Questo non vuol dire che non troverai mai una strega o un mago che navigano in rete; semplicemente lo fanno solo per mera curiosità o per condurre ricerche nel campo degli Studi Babbani.
Sebbene non abbiano bisogno di banali oggetti domestici come lavatrici o aspirapolvere, alcuni membri della comunità dei maghi sono affascinati dalla televisione dei Babbani, al punto che i più attivisti sono arrivati, all’inizio degli anni Ottanta, a creare una Società Inglese per le Trasmissioni Televisive dei Maghi, nella speranza di poter avere un canale tutto loro. Il progetto si arenò in fase iniziale, poiché il Ministero della Magia si rifiutò di autorizzare la diffusione di materiale relativo al mondo dei maghi su un apparecchio Babbano, sostenendo che quasi sicuramente avrebbe portato (questo è ciò che si temeva) a serie infrazioni dello Statuto Internazionale di Segretezza.
Alcuni pensarono, a ragione, che questa decisione fosse incoerente e ingiusta, dal momento che molte radio sono state modificate legalmente dalla comunità dei maghi per uso personale e trasmettono con regolarità programmi di magia. Il Ministero riconobbe che spesso i Babbani sono in grado di cogliere informazioni parziali, ad esempio su come potare una pianta di Tentacula Velenosa o come disinfestare un giardino dagli gnomi, ma sostenne che i radioascoltatori della comunità Babbana sembrano essere più tolleranti, creduloni o meno convinti del loro stesso buon senso, rispetto agli spettatori della TV Babbana. I motivi di questa anomalia vengono analizzati in dettaglio nel volume La Filosofia del Banale: perché i Babbani preferiscono non sapere del Professor Mordicus Egg. Il professor Egg sostiene in modo convincente che i Babbani sono molto più inclini a credere di aver compreso male piuttosto che ammettere di avere delle allucinazioni.
C’è un altro motivo per cui la maggior parte dei maghi evita gli apparecchi dei Babbani, ed è culturale. La comunità magica si vanta di non avere bisogno dei numerosi (e certamente ingegnosi) apparecchi che i Babbani hanno creato per poter fare ciò che loro invece fanno utilizzando semplicemente la magia. Riempire la casa di qualcuno di asciugabiancheria e telefoni sarebbe considerato come ammettere un’inadeguatezza della magia.
Nella generale avversione del mondo dei maghi verso la tecnologia dei Babbani c’è una grande eccezione: le automobili (e, in minore misura, motociclette e treni). Prima dell’introduzione dello Statuto Internazionale di Segretezza, maghi e Babbani utilizzavano ogni giorno gli stessi mezzi di trasporto, tra cui calessi trainati da cavalli e barche a vela. La comunità dei maghi fu costretta ad abbandonare i veicoli trainati da cavalli quando divennero palesemente antiquati. È inutile negare come i maghi abbiano da subito guardato con grande invidia le veloci e comode automobili che hanno iniziato a riempire le strade nel Ventesimo secolo, al punto che anche il Ministero della Magia ha acquistato un parco auto che, dopo essere stato modificato con numerosi incantesimi, ha garantito a tutti grande divertimento. A molti maghi piacciono le automobili, quasi fosse una passione infantile, e ci sono stati addirittura casi di purosangue che avevano dichiarato che non avrebbero mai toccato un artefatto Babbano, ma sono stati poi scoperti con Rolls Royce volanti parcheggiate nel proprio garage. Al contrario, i più convinti anti-Babbani evitano ogni tipo di trasporto motorizzato. L’amore di Sirius Black per le motociclette manda su tutte le furie i suoi inflessibili genitori.








Ultimi Articoli Correlati

Tom Felton e la tecnologia 2009-12-15 19:36:12
La Tecnologia VFX MOVA per i 7 Potter + Conferma di Warwick Davis 2009-09-01 13:48:17
Tecnologia. Magica E-Carta Come Harry Potter 2005-10-19 08:22:50
Info
Stai guardando TID 5647
(EID 46 - REV 0 By Percy_Smith)
August 22, 2017

R0

1600 visualizzazioni

Modifica