incantesimi

    Pagina Catalogata come Mondo Magico - Definizioni

Etimologia
Non verbali

Sono magie evocate grazie a particolari formule, ossia parole o locuzioni che aiutano il mago a focalizzare l'effetto desiderato, pronunciate o pensate mentre si compie un particolare gesto con la bacchetta.
E’ possibile evocare Incantesimi anche senza formule o bacchetta, l'esempio più eclatante è senza dubbio la trasformazione attuata dagli Animagi. Esistono anche esempi di maghi in grado di evocarli senza senza bacchetta, fra i più abili in questo sono senza dubbio Albus Silente e Tom Riddle. Molto spesso i giovani dotati di poteri magici possono fare semplici incantesimi senza l’utilizzo della formula, come accade per esempio a Harry Potter quando libera il boa allo zoo, in questi casi si parla di "magia involontaria".

Torna in cima





Etimologia link


Dal latino"incantare", composto da "in-" intensivo e "cantare" recitare formule magiche - da canere cantare; stessa radice del sinonimo francese "charme", derivato da carmen canto, poesia, profezia.
L'incantesimo pone l'accento sulla parola - prima magia dell'uomo. È la genesi dell'impossibile che passa per l'intonazione della voce, per la scelta dei verbi, per il ritmo del respiro su cui si regge il suono: non è la semplice magia colpo-di-bacchetta; l'incantesimo è consapevolezza del potere dell'asserzione, che travalica le frontiere del fantastico invadendo la realtà.
È malinconico osservare come l'incantesimo si sia quasi totalmente perso, nei nostri costumi - se non nella politica, nella pubblicità, o nel migliore dei casi, nei versi delle canzoni. Si potrebbe forse tornare a considerarlo nella vita comune come forza creativa, scegliere i propri incantesimi per rendere alla realtà - dentro e fuori di noi - le asserzioni della coscienza e della volontà, al di là dei mantra, degli aforismi e delle giaculatorie.

Torna in cima

Non verbali link


Sono incantesimi che permettono al mago di lanciare un incanto anche senza pronunciare ad alta voce alcuna formula.
Gli incantesimi non verbali sono molto vantaggiosi, in quanto, a differenza di quelli verbali, permettono al mago che li scaglia di sorprendere l'avversario che non riuscirà a capire in tempo le sue intenzioni; quindi tali incantesimi hanno una percentuale di successo maggiore di quelli verbali grazie appunto all'effetto sorpresa di cui si avvalgono. Maghi molto esperti possono comunque intuire quale sia l'incantesimo che l'avversario si presta a lanciare in quanto ognuno di essi ha una gestualità e una luce che lo caratterizza.
Lo svantaggio di questi incantesimi è che per essere lanciati richiedono una grandissima concentrazione ed una ferrea forza di volontà, di gran lunga maggiori rispetto a quelli verbali, inoltre più un incanto è impegnativo maggiore sarà la difficoltà di lanciarlo in modo non verbale senza commettere errori. Data la difficoltà di lanciare i non verbali alcuni pensano addirittura che l'abilità di scagliare tali incantesimi in modo davvero efficiente contraddistingua solo pochi eletti, in realtà con un allenamento assiduo e uno sforzo congruo chiunque può essere in grado di scagliare incantesimi non verbali perfetti.
I due maghi più noti per le loro abilità negli incantesimi Non Verbali sono Albus Silente e Lord Voldemort, i quali offrirono il meglio di sé durante il loro duello al Ministero della Magia, colpendosi con ripetuti e potenti incantesimi senza pronunciare una sola parola. Lo scontro è brillantemente descritto, ancora una volta, nella biografia di Harry Potter scritta da J. K. Rowling, (HP5 OdF).






incantesimi è presente 309 volte nelle nostre citazioni dai Libri di Harry Potter.
Leggile Ora

Cronologia


1447
Nasce Felix Summerbee inventore degli incantesimi rallegranti
1975
Sirius, James, e Peter finalmente imparano gli incantesimi complessi e necessari per diventare Animagi.

Loro cominciano ad accompagnare Remus quando lui si trasforma. Rimangono stupiti della sua abilità di mantenere alcune sembianze di umanità anche da lupo mannaro.
1992 (4 Settembre)
Prima lezione di Incantesimi
1994 (6 Giugno)
Cominciano gli esami: mattina Trasfigurazione (trasformare una teiera in una testuggine); pomeriggio Incantesimi (incantesimi rallegranti)
1994 (30 Ottobre)
Arriva la risposta di Sirius con la nota di usare altri gufi perchè la civetta è troppo visibile.
Trasfigurazione: Incantesimi di scambio
1994 (24 Novembre)
Harry e Hermione si esercitano la mattina presto sugli incantesimi di appello. Si svolge la prima prova del Torneo Tremaghi
I campioni a turno devono tentare di rubare un uovo dorato dai gruppi di draghi.
Harry e Krum guadagnano 40 punti ciascuno. Verso sera, Harry scrive a Sirius sulla Prima prova.
1995 (9 Settembre)
La Gazzetta del Profeta parla della nuova carica di Inquisitore Supremo. Dolores Umbridge ispeziona le lezioni di Incantesimi e Divinazione
1996 (31 Maggio)
Harry accetta di esaminare Hermione per Incantesimi ma se ne pente
1996 (1 Giugno)
Esami dei G.U.F.O. Incantesimi scritti la mattina, la pratica il pomeriggio





Ultimi Articoli Correlati

Altri incantesimi per Club dei Duellanti 2015-04-14 16:26:56
Concorso: La sony ospiterà la lotteria libro degli incantesimi! 2013-12-02 08:31:22
Wonderbook, il libro degli incantesimi: pro e contro. 2012-12-15 11:19:55
Come sono cambiate le dosi di incantesimi, mistero e romanticismo nel corso dell 2008-08-31 23:15:32
Info
Stai guardando TID 4721
(EID 128 - REV 1 By Maya_Mondlicht)
August 31, 2014

R0 R1

18499 visualizzazioni

Modifica