Hagrid non sgrammaticato

    Pagina Catalogata come Orrori di Traduzione

Proveniente da ricerca gatti - Vedi alternative


Mi tocca sfatare una leggenda metropolitana che accompagna i lettori italiani dalla famosissima, e famigerata, "Nota alla traduzione di Serena Daniele", cio che Rubeus Hagrid parlerebbe un "inglese palesemente sgrammaticato".

No, Hagrid non sgrammaticato nel vero senso del termine; semplicemente nei libri originali parla in dialetto.

"A wizard, o' course," said Hagrid, sitting back down on the sofa, which groaned and sank even lower, "an' a thumpin' good'un, I'd say, once yeh've been trained up a bit. With a mum an' dad like yours, what else would yeh be. An' I reckon it's abou' time yeh read yer letter." - HP PF4


Hagrid non parla in modo sgrammaticato, diciamo piuttosto che la questione complicata: in Inglese se uno ha un accento forte, generalmente vuol dire che della "working class" ed persona poco istruita. In italiano le persone poco istruite sbagliano i congiuntivi, quindi, i traduttori hanno risolto togliendo i congiuntivi al povero custode delle chiavi, cos si perde molto dell'effetto originale e Hagrid sembra una persona ignorante. Avendo studiato tre o quattro anni a Hogwarts, non verosimile che Rubeus sia ignorante. Eccentrico s, amante delle creature pi pericolose del mondo, magico e no, pure ma non sgrammaticato.

How come yeh never wrote back ter me? said Hagrid as Harry jogged alongside him (he had to take three steps to every stride of Hagrids enormous boots). Harry explained all about Dobby and the Dursleys. - HP CdS4


La frase "how come yeh never wrote back ter me?" comprensibilissima e facilmente traducibile con "come mai non mi hai pi scritto?". Purtroppo, per, stata invece tradotta con: "io a te t'ho scritto, perch tu no?".

Un dialetto italiano, per esempio, sarebbe stato improponibile ma forse si sarebbe poteva inventare una parlata tutta "hagridiana", troncando qualche parola, in maniera non riconducibile a un accento regionale italiano.

Posso capire che sia difficile rendere in italiano le inflessioni dialettali o gergali straniere, per, a tutto c' un limite, dettato dalla decenza, dal buon gusto e dal rispetto per la lingua, nonch per la dignit dei personaggi.

Forse la scelta pi sensata e dignitosa, ma certo pi faticosa, sarebbe stato inventare una "parlata alla Hagrid", non sgrammaticata ma caratteristica e riconoscibile, purtroppo, per, come hanno dimostrato in pi occasioni, in traduttori non brilla n per ingegno n per zelo.

Anche la soluzione di tradurre i dialetti locali stranieri stata gi usata; mi riferisco al caso de "I Simpson", dove la stragrande maggioranza dei personaggi ha un accento molto poco credibile negli USA, ma che in italiano rende bene l'idea. Guardando pi indietro nel tempo a anche "Romeo, er gatto del Colosseo" degli Aristogatti, nella versione originale non romano, bens irlandese. Tuttavia, risulta una traduzione abbastanza efficace e plausibile, pi la seconda della prima, dato che tanto credibile che a Parigi giunga un gatto da Roma come da Dublino. A rifletterci, anche la seconda non poi cos balzana, specie se si considera che gli Stati Uniti sono un crogiolo ioli di etnie e parlate, in cui italo-americani, nippo-americani e molti altri convivono e comunicano abitualmente.

Ci non toglie che sono davvero molto felice di non aver mai sentito Hagrid esclamare: "AOH, Harry Potter, te sei un mago!" o "U, testina, perch non mi hai scritto!". Lo stesso vale per Stan Picchetto e per Mundungus.











Info
Stai guardando TID 5009
(EID 47 - REV 1 By Maya_Mondlicht)
July 21, 2014

R0 R1

8740 visualizzazioni

Modifica