Harry Potter: PuroSangue, Mezzosangue o Nati Babbani?

(anche “Harry Potter: Pureblood, Half-Blood o Mudblood?” by Philip Nel)
    Pagina Catalogata come Supposizioni, teorie, approfondimenti

Testo tradotto (italiano)
Approfondimento di Caliburn
Testo originale (inglese)
Follow up by Caliburn

Torna in cima





Testo tradotto (italiano) link



« ‘Ma erano come noi, vero?’ »


--Draco Malfoy chiede a Harry Potter dei suoi genitori (capitolo 5, Harry Potter e la Pietra Filosofale)

Sì, Harry è un Mezzosangue. Abbiamo saputo nel capitolo 4 di HPPF che i genitori di Lily erano Babbani. Almeno, questa è quello che capiamo dalle affermazioni di zia Petunia riguardante al fatto che erano orgogliosi di avere una strega nella famiglia. Anche Voldemort è un Mezzosangue: abbiamo saputo nel capitolo 13 di Harry Potter e la Camera dei Segreti che suo padre era un Babbano (sua madre era una strega). L’intensa attenzione su un certo personaggio se ha o non ha un genitore magico (o il grado di parentela magica) sembra contrario all'argomento dei romanzi che quello che fai è più importante di come sei nato. Cioè, impariamo di volta in volta che le scelte sono più importanti di tutte le qualità innate che possiamo o non possiamo avere. Come disse Silente,

« “Sono le nostre scelte, Harry, che ci mostrano ciò che siamo veramente, molto più delle nostre capacità”
(Harry Potter e la Camera dei Segreti). »


Se posso essere così audace da suggerirlo, la domanda che dovrebbe essere chiesto non è "questo personaggio è Mezzosangue o Purosangue?”, ma "qual è il significato di fare una domanda del genere in primo luogo?"
Cioè, perchè Rowling ha alcuni personaggi preoccupati per il genitore magico, quando altri personaggi non si preoccupano per niente? Quali sono le ipotesi che stanno dietro a questa preoccupazione per i Purosangue, i Mezzosangue e i “Nati Babbani”?

Torna in cima

Approfondimento di Caliburn link



Non ho mai capito completamente perché questo argomento crea sempre tanta confusione - anche se ho notato che ci sono alcuni siti di fandom HP che presentano erroneamente queste informazioni, forse è per questo.

Come ha sottolineato Philip Nel, il testo indica fortemente che Harry è considerato un Mezzosangue da qualunque standard il mondo magico utilizza. Non vorrei ripeterlo, tranne il fatto che alcune persone sembrano essere confuse, quindi penso che dovremmo riportare le citazioni canoniche pertinenti:

Harry Potter e la Camera dei Segreti, capitolo 17, Erede di Serpeverde
[Tom Riddle a Harry]


“Perché fra noi, Harry Potter, esistono strane somiglianze. Perfino tu devi averle notate. Tutti e due siamo mezzosangue [...]"

Naturalmente è pobbile che Riddle non sia affatto affidabile, cosa che con il futuro Lord Voldemort sarà il baluardo della verità di quello che è. (Dopo tutto, l'omicidio dei mezzosangue è una cosa, ma una bugia o una generalizzazione? No, è certamente lì che il Signore Oscuro ha detto basta.) C'è una certa logica a questo, perché abbiamo precedenti nell'universo di Potter per le false dichiarazioni che ci sono nel testo. Per esempio, JKR ha confermato in BN che quando Riddle ha detto che Hagrid stava allevando i cuccioli di lupo mannaro sotto il letto, questa era una menzogna - pura pazzia.

Ma abbiamo anche:

Scoop di Rita Skeeter
(Harry Potter e il Calice di fuoco, capitolo 24)
[Hagrid a Harry]
«
“Mi piacerebbe se vinci, davvero. Fagli vedere, a quelli, che uno non deve essere purosangue per farcela.”
»


Quindi, a meno che Hagrid stia mentendo o ha un incomprensione sui criteri per lo "status di sangue" (entrambi sembrano estremamente improbabili), allora sappiamo che Harry non è considerato un Purosangue solo perché entrambi i suoi genitori erano maghi.

E questo dà poi una maggiore credenza all'affermazione di Tom Riddle nel capitolo 17 di HPCS.

Poiché non vi sono prove conflittuali e un pezzo di prove coerenti (sebbene non strettamente corroboranti), suggerisco di prendere l'affermazione di Riddle a valore nominale e supporre che Harry sia un Mezzosangue.

Possiamo allora supporre che i criteri per lo status di Mezzosangue non si basano sulla parentela immediata, ma sulla genealogia generale (come sembra logico). Esattamente quello standard utilizzato dal mondo magico (una sola goccia, quattro / otto generazioni, ecc.) è sconosciuto e forse non coerente.

Commenti di J. K. Rowling: Vedi pagina sullo Status di Sangue.



Torna in cima

Testo originale (inglese) link



But they were our kind, weren't they?"
-- Draco Malfoy inquiring about Harry Potter's parents (PS5)

Yes, Harry is half-blood. We learned in PS4 that Lily's parents were Muggles. At least, that's the implication of Aunt Petunia's remarks that they were proud having a witch in the family. Voldemort, too, is half-blood: we learned in CS13 that his father was a Muggle (his mother was a witch). The intense focus on whether or not a certain character does or does not have magical parentage (or on the degree of magical parentage) seems contrary to the novels' argument that what you do matters more than to whom you were born. That is, we learn time and time again that choices are more important than any innate qualities we may or may not have. As Dumbledore once said, "It is our choices, Harry, that show us what we truly are, far more than our abilities (CS18)."

If I may be so bold as to suggest it, the question that should be asked is not "is this character half-blood or pureblood?" but "what's the significance of asking such a question in the first place?" That is, why does Rowling have certain characters care about magical parentage, when other characters do not care in the least? What assumptions lie behind this concern over purebloods, half-bloods and "Mudbloods"?

Torna in cima

Follow up by Caliburn link



I've never fully understood why this seems to be a source of so much confusion -- though I have noticed that there are some HP fandom sites that misrepresent this information, so perhaps that's why.

As Philip Nel has pointed out, canon indicates very strongly that Harry is considered a half-blood by whatever standard the wizarding world uses. I would not be repeating this except for the fact that some people seem to be confused, so I think we should bring out the relevant canon quotes:

CS17, The Heir of Slytherin
[Tom Riddle to Harry]

"There are strange likenesses between us, after all. Even you must have noticed. Both half-bloods[...]"
Of course it is certainly possible that Riddle may not be totally reliable, what with the future Lord Voldemort being the bastion of truth that he is. (After all, cold-blooded murder is one thing, but a fib or over-generalization? No, that's certainly where the Dark Lord draws the line.) There is a certain logic to this, because we do have precedent in the Potter universe for statements that are false going unchecked in canon. For example, JKR confirmed in BN that when Riddle said Hagrid was raising werewolf cubs under the bed, this was a lie -- pure slander.

But we also have:

GF24, Rita Skeeter's Scoop
[Hagrid to Harry]

"I'd love yeh ter win, I really would. It'd show 'em all... yeh don' have teh be pureblood ter do it."
So unless Hagrid is also either lying or somehow misunderstands the criteria for 'blood status' (both of which seem highly unlikely), then we know Harry is not considered a pureblood just because both of his parents were wizards.

And this then gives additional credence to Tom Riddle's statement in CS17.

Since there is no conflicting evidence and one piece of consistent (though not strictly corroboratory) evidence, I recommend we take Riddle's statement at face value and assume Harry is a half-blood.

We can then assume that the criteria for half-blood status is not based on immediate parentage, but overall genealogy (as seems logical). Exactly what standard the wizarding world uses (one-drop, four/eight generations, etc.) is unknown and perhaps not consistent.

J. K. Rowling's Comments: See blood status page.








Info
Stai guardando TID 5194
(EID 46 - REV 2 By Charlotte_Mills)
August 10, 2017

R0 R1 R2

18594 visualizzazioni

Modifica