Specchio delle Brame

(anche Specchio delle Emarb)
    Pagina Catalogata come Oggetti

Storia
I Pensieri di J.K. Rowling

Lo specchio di Emarb è uno specchio magico che, secondo Albus Silente, mostra i "nostri desideri più profondi". Il nome "Emarb" è "brame" scritto al contrario, come riflesso in uno specchio.
La persona più felice e soddisfatta del mondo si guarderebbe allo specchio e ne vedrebbe un semplice riflesso, esattamente com'è, perché non avrebbe più nessuno e nient'altro da desiderare.
In cima allo specchio c'è un'incisione che dice:"Erouc li am otlov li ottelfir non" che, letta al contrario, vuol dire "Non rifletto il volto ma il cuore."


Torna in cima





Storia link



Lo specchio delle Brame fu creato prima della fine del diciannovesimo secolo. Non si sa chi fosse il creatore Lo specchio è uno di quegli artefatti magici che sembrano essere stati creati con spirito di divertimento (che sia innocente o malevolo una questione di opinione).
Nel corso degli anni è diventato cupamente evidente che lo specchio poteva portare più danni che benefici; molti hanno perso la vita davanti allo specchio, perdendo la cognizione del tempo mentre erano illusi da ciò che vedevano e incapaci o non disposti ad accettarlo come pura fantasia.
Alcuni sono persino impazziti vedendo il loro desiderio più profondo presentato davanti a loro come una semplice immagine confinata all'interno delle cornici di uno specchio.
Non è noto come sia arrivato a Hogwarts. Una serie di insegnanti riportarono interessanti manufatti dai loro viaggi, quindi potrebbe essere arrivato al castello in questo modo, o perché l'insegnante in questione sapeva come funzionava e ne era incuriosito, o perché desiderava chiedere le opinioni dei loro colleghi.

Specchio delle Brame Harry Potter - PotterPedia.it


Specchio delle Brame Harry Potter - PotterPedia.it


Nel settembre del 1927, il professore di Difesa contro le Arti Oscure Albus Silente si guardò allo specchio e vide il suo ex migliore amico, Gellert Grindelwald, indicando che aveva ancora sentimenti persistenti per lui. 64 anni dopo, nel 1991, Silente, nascose lo specchio in un'aula in disuso, dove aveva iniziato alcune modifiche all'oggetto, in modo che potesse nascondere la Pietra filosofale.
Nel 1991/1992 Lo specchio fu scoperto da Harry Potter la notte in cui usò per la prima volta il Mantello dell'Invisibilità di suo padre, per cercare informazioni nella sezione riservata della biblioteca su Nicolas Flamel. Nel suo tentativo di rimanere nascosto da Argus Gazza, si imbatté nell'aula in cui era riposto lo specchio. Guardandolo, Harry vide i suoi ultimi genitori, Lily e James Potter. Alla sua successiva visita di mezzanotte allo specchio, portò Ronald Weasley, sperando di mostrargli la sua famiglia. Tuttavia, Ron si vide come il Capitano e Capoclasse mentre teneva in mano la Coppa del Quidditch, poiché era sempre stato messo in ombra dai suoi fratelli e cercava sempre di farsi notare dagli altri.
Fu nelle notte seguenti che Harry incontro il Preside Albus Silente che, finalmente, gli raccontò cosa fosse lo specchio in realtà. Gli disse inoltre che lo specchio doveva essere spostato e chiese a Harry di non cercarlo. Prima di tornare a letto, Harry chiese a Silente cosa aveva visto quando si guardò allo specchio, Silente dichiarò di vedersi stringere un paio di calzini di lana. Se ciò fosse vero, suggerirebbe che Silente era così contento della vita che le uniche cose che desiderava erano quelle piccole e con poco significato.
Tuttavia, Silente mentiva: la faccenda era molto personale. All'insaputa di Harry, per molto tempo, il più grande desiderio di Silente era di stare con il suo ex amante, Gellert Grindelwald. Ma, nel 1998, come rivelato a Harry, Silente, sentendosi in colpa per la morte di sua sorella, affermò che il suo desiderio più profondo era quello di vedere la sua famiglia intatta, libera da qualsiasi dolore o sofferenza.
Nel 1992, lo Specchio fu il guardiano finale della Pietra Filosofale. Silente dotò lo specchio di un incantesimo, nascondendo la pietra al suo interno e permettendo all'oggetto di trasferire la pietra solo a chi voleva trovare la pietra ma non usarla. Quando il Professor Raptor ordinò a Harry di guardarsi allo specchio, Harry si concentrò sulla ricerca della pietra e, disinteressato nell'usare effettivamente la pietra per i propri scopi, vide il suo riflesso intascare la pietra in quel momento apparve magicamente nella sua tasca.


Torna in cima

I Pensieri di J.K. Rowling link



(Esclusivo di Pottermore)


« Le parole di avvertimento di Silente a Harry riguardo allo Specchio delle Brame esprimono il mio punto di vista. Il consiglio di tenere stretti i propri sogni va benissimo, ma arriva un momento in cui restare aggrappati ai propri sogni diventa inutile e addirittura dannoso. Silente sa che la vita può scorrere via mentre si resta appesi a un desiderio che non può – o non dovrebbe – realizzarsi mai. Ciò che Harry brama nel profondo è qualcosa di impossibile: il ritorno dei genitori. Nonostante si dolga infinitamente che Harry sia stato privato della sua famiglia, Silente sa che stare seduto a fissare il fantasma di qualcosa che non potrà mai avere sarebbe solo dannoso. Lo Specchio è seducente e ammaliatore, ma non rende necessariamente felici. »






Specchio delle Brame è presente 9 volte nelle nostre citazioni dai Libri di Harry Potter.
Leggile Ora

1 immagini nella Galleria Fotografica di PotterHeads.Net raffigurano Specchio delle Brame
Guardale Ora

Cronologia


1991 (25 Dicembre)
Harry riceve il Mantello dell´Invisibilità e scopre lo Specchio delle Brame, dove vede la sua famiglia per la prima volta
1991 (27 Dicembre)
Harry ritorna davanti allo Specchio delle Brame per la terza volta e incontra Silente che gli dice "Ricorda: non serve a niente rifugiarsi nei sogni e dimenticarsi di vivere.". (HP PF 12)





Info
Stai guardando TID 4437
(EID 40 - REV 4 By Charlotte_Mills)
April 10, 2020

R0 R1 R2 R3 R4

26616 visualizzazioni

Modifica