Alloro

    Pagina Catalogata come Erbe e Piante

Pianta di cui si utilizzano le foglie, secondo la tradizione classica il capo dei poeti era cinta di alloro. Se ingerito in infusione molto concentrata pu˛ causare aborti, mentre in soggetti particolarmente sensibili i contatto topico causa fastidiose irritazioni cutanee.
Pianta legnosa con portamento arboreo appartenente alla famiglia delle Lauraceae.

Torna in cima


Aspetto link


Albero sempreverde, con chioma molto folta. Il tronco si presenta liscio e fortemente ramificato.
Le foglie sono intere, persistenti, ed aromatiche.
I frutti sono drupe a forma ovale, anch'esse aromatiche e nerastre.

Torna in cima


Etimologia link


Il nome del genere Laurus deriva dal latino "lode" per evidenziare le proprietÓ curative della pianta molto apprezzate fra gli antichi.

Torna in cima


Usi fra i maghi link


Utilizzato nella produzione di Bacchette Magiche.

Torna in cima


Usi e proprietÓ fra i babbani link


La pianta possiede proprietÓ aromatiche, digestive e stimolanti. Impiegata soprattutto nella tradizione popolare per disturbi dell'apparato gastroenterico e respiratorio.
L'infuso delle foglie Ŕ indicato per i disturbi digestivi e i gonfiori intestinali. L'olio essenziale che si ricava dai frutti Ŕ indicato per la cura dei dolori articolari.
Se ingerito in infusione molto concentrata pu˛ causare aborti, mentre in soggetti particolarmente sensibili il contatto topico causa fastidiose irritazioni cutanee.

Torna in cima


Usi alimentari link


Le foglie dell'alloro si usano sia fresche che secche e stimolano la digestione. Si aggiungono per insaporire piatti di carne, salumi, dolci, bevande, legumi, per preparare marinate e per aromatizzare formaggi. Mediante infusione in alcool delle drupe si ottiene un liquore.

Torna in cima


CuriositÓ link


Secondo la tradizione classica il capo dei poeti era cinto di alloro.






Info
Stai guardando TID 805
(EID 8 - REV 0 By Stefano_Draems)
January 1, 1970

R0 R1

0 visualizzazioni

Modifica