Pensieri di J.K. Rowling link


(Esclusivo di Pottermore)


Le streghe e i maghi rivelano spesso la propria presenza l’uno con l’altro vestendo in viola o verde, spesso in abbinamento. In Gran Bretagna (e in gran parte dell’Europa) il viola viene associato alla nobiltà e alla religione. In passato le stoffe tinte di viola, poiché costose, venivano infatti indossate solo da chi poteva permettersele; così come, secondo la tradizione, sugli anelli dei vescovi vengono montate pietre ametiste. Il colore verde è da sempre stato associato in Gran Bretagna al mondo soprannaturale. La superstizione raccomanda di indossarlo con cautela, poiché le fate sembrano essere molto possessive verso questo colore, che considerano il loro. Non dovrebbe mai essere indossato ai matrimoni perché associato anche a sventura e morte. Il verde è il colore di molta magia “Oscura”, del “Marchio Nero”, della pozione luminescente in cui Voldemort nasconde uno dei suoi Horcrux, di molti incantesimi e maledizioni “oscure” e della casa di Serpeverde. La combinazione del viola e del verde, di conseguenza, evoca i due aspetti della magia: il nobile e l’ignobile, l’utile e il distruttivo.
Le quattro Case di Hogwarts hanno una vaga associazione con i quattro elementi e per questo i loro colori sono stati scelti di conseguenza. La Casa di Grifondoro (rosso e oro) è legata al fuoco, Serpeverde (verde e argento) all’acqua, Tassorosso (giallo e nero, che rappresentano il grano e il suolo fertile) alla terra e Corvonero (blu e bronzo, il cielo e le piume dell’aquila) all’aria.
Colori come pesca e rosa salmone sono chiaramente non-magici e quindi tra i preferiti di zia Petunia. D’altro canto invece, il rosa shocking che molto piace a Ninfadora Tonks trasmette un atteggiamento un po’ punk del tipo “Sì, mio padre è un Nato-Babbano e non me ne vergogno”.
I colori hanno il loro ruolo anche nei nomi di Hagrid e Silente, rispettivamente Rubeus (rosso) e Albus (bianco). La scelta è ispirata all’alchimia, tanto importante nel primo libro della serie di Harry Potter, dove “il rosso” e “il bianco” sono due componenti mistici essenziali. La simbologia dei colori in questo contesto assume infatti un significato mistico, poiché rappresenta i diversi passaggi del processo alchemico (che molte persone associano a una trasformazione spirituale). Per quanto riguarda i miei due personaggi, ho assegnato loro questi colori alchemici per evidenziarne la natura opposta ma complementare: il rosso indica passione (o emozione), mentre il bianco ascetismo. Hagrid è infatti un uomo semplice, passionale e fisico, il re della foresta; mentre Silente è un teorico spirituale, intelligente, quasi mitizzato e in un certo qual modo freddo. Due elementi di contrasto necessari per Harry alla ricerca di una figura paterna in questo suo nuovo mondo.




Colori è presente 66 volte nelle nostre citazioni dai Libri di Harry Potter.
Leggile Ora

2 immagini nella Galleria Fotografica di HarryWeb.net raffigurano Colori
Guardale Ora





Info
Stai guardando TID 5652
(EID 46 - REV 0 By Percy_Smith)
August 23, 2017

R0

4119 visualizzazioni

Modifica